Che cos’è coronarografia - Notizie.it

Che cos’è coronarografia

Guide

Che cos’è coronarografia

Per studiare e analizzare le coronarie nel loro percorso ci si avvale di un esame diagnostico chiamato “coronarografia”. Tramite iniezione di un liquido di contrasto è possibile monitorare la condizione delle coronarie, che sono le arterie che forniscono sangue al nostro cuore.

Può succedere che, per varie ragioni, le arterie subiscano dei restringimenti (stenosi) oppure, nei casi più gravi, delle vere e proprie ostruzioni. In base all’entità di tali episodi tramite la coronarografia si può verificare la sede di eventuali lesioni e decidere se procedere con l’angioplastica o un intervento chirurgico.

Al termine della coronarografia diagnostica si può intervenire con l’angioplastica coronarica (PTCA) che, a differenza della prima, è un intervento chirurgico a tutti gli effetti. In genere durante l’angioplastica si incorpora uno stent nella parete coronarica, insieme alla somministrazione di farmaci specifici che rendano il sangue più fluido e le piastrine meno attive.

La procedura si esegue in anestesia locale con puntura arteriosa, come cateteri si utilizzano dei piccoli tubi in plastica che vengono inseriti nell’arteria femorale.

Tali cateteri procedono fino all’altezza del cuore scorrendo su un filo metallico, il movimento viene seguito attraverso raggi X.

Una volta raggiunte le arterie coronarie si inietta il liquido di contrasto per avere una corretta visualizzazione della situazione e procedere eventualmente (se necessario) con l’angioplastica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*