Che cos’è il Bosone di Higgs?

Guide

Che cos’è il Bosone di Higgs?

In fisica quantistica i bosoni, dal nome del fisico Satyendra Nath Bose, sono particelle elementari. Il bosone di Higgs, dal nome del fisico Peter W. Higgs che nel 1964 ne aveva teorizzato l’esistenza, è stato ribattezzato dai media “la particella di Dio” perché la sua scoperta spiega l’esistenza della materia. Prima l’annuncio della sua scoperta a Luglio 2012, poi l’assegnazione del Nobel per la fisica 2013 a chi ne aveva previsto l’esistenza: Francois Englert (81 anni), della Libera università di Bruxelles, e Peter W. Higgs (85 anni) dell’Università di Edimburgo. In realtà il bosone di Higgs, la particella grazie alla quale esiste la massa, aveva anche un terzo padre: lo scienziato Robert Brout, scomparso nel 2011.

La conferma dell’esistenza del bosone ha richiesto quasi mezzo secolo e il lavoro di più di un migliaio di fisici, oltre alla costruzione del più grande e costoso strumento scientifico mai realizzato: l’acceleratore Large hadron collider (Lhc) del Cern (Centro europeo ricerche nucleari) di Ginevra, che si sviluppa in un tunnel sotterraneo lungo 27 chilometri.

Il bosone di Higgs è un mattone fondamentale nella fisica contemporanea, perché permette di completare la teoria del Modello standard. Si tratta di una sorta di catalogo della materia che prevede l’esistenza di tutti gli ingredienti fondamentali dell’universo.

Tutti i componenti della materia, però, sarebbero inanimati senza una massa: è il bosone di Higgs che li costringe ad interagire tra loro e ad aggregarsi. Il bosone di Higgs acquisisce massa, proprio come le particelle che attraversano il suo campo. In pratica, le particelle interagiscono fra loro, vengono rallentate dall’attrito, non viaggiano più alla velocità della luce e acquisiscono una massa.

La denominazione “particella di Dio” deriva dal libro del 1993 del fisico Leon Lederman “The God particle: if the universe is the ansie, what is the question?” (La particella di Dio: se l’universo è la risposta, qual’è la domanda?). Lo stesso Higgs ha però dichiarato di non condividere l’espressione usata dai media, perché potenzialmente offensiva nei confronti delle persone di fede religiosa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*