Che cos’è il massacro di San Valentino COMMENTA  

Che cos’è il massacro di San Valentino COMMENTA  

Il massacro di San Valentino rimane una delle uccisioni più note di gangster dell’era del Proibizionismo. Il massacro ha reso Al Capone una celebrità nazionale in quanto lo ha fatto conoscere al governo federale. Il massacro è stato compito a Chicago il 14 febbraio 1929 alle 10,30, massacro in cui Al Capone e la sua banda uccisero sette delle persone appartenenti al Clan Moran.


I morti di quel massacro furono 7:
Frank Gusenberg, Pete Gusenberg, John May, Albert Weinshank, James Clark, Adam Heyer e Dr. Reinhart Schwimmer.

Durante l’era del Proibizionismo, i gangster detenevano il potere in molte città, e possedevano ostelli, sale da gioco e tanto altro.

Nel lontano 1920, Chicago era divisa da due band rivali, una capeggiata da Al Capone e l’altra da George Bugs Moran. Capone e Moran gareggiavano per il potere, il prestigio e i soldi, e hanno provato per anni a uccidersi l’uno con l’altro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*