Che cos’è il piede d’atleta? COMMENTA  

Che cos’è il piede d’atleta? COMMENTA  

Il piede d’atleta è un’infezione abbastanza frequente, soprattutto durante il periodo estivo. Si tratta di una dermatite contagiosa dovuta ad un fungo, chiamato Trichophyton, che si riproduce tra la pelle delle dita dei piedi costrette in calzature poco traspiranti. Il fungo vive e prolifera in ambienti caldi e molto affollati come docce, piscine, palestre e saune.

Leggi anche: Ricette: Zuppa di verdure e formaggio


Nella maggior parte dei casi l’infezione inizia a manifestarsi tra il terzo e il quarto spazio delle dita dei piedi. La pelle appare arrossata e pruriginosa, e fanno la loro comparsa piccole vescicole piene di pus, la cui rottura porta alla formazione di crosticine che possono facilmente infettarsi. Successivamente, se i sintomi vengono trascurati, iniziano a comparire piccole squame più profonde in tutte le pieghe cutanee, interessando una piccola area di pelle o persino le unghie, che diventano più fragili e assumono un aspetto contorto. Se non si interviene tempestivamente, le fessurazioni si diffondono a tutta la pianta del piede e alla parte laterale, poi si rompono e sanguinano. Nei casi più seri, risulta persino impossibile camminare bene.

Leggi anche: Zuppa di piselli a cottura lenta


Le cause

A scatenare questa infezione sono principalmente due cause, anche se spesso si aggiungono altri fattori aggravanti. La prima è la scarsa circolazione nei piedi, che può provocare problemi di ossigenazione dei tessuti e ridotto nutrimento, rallentando il rinnovamento dello strato più superficiale della pelle. Di conseguenza, si verifica una diminuzione delle difese naturali, che la rende più facilmente aggredibile dagli agenti esterni. In tali condizioni la pelle non è più in grado di difendersi e diventa facile preda di infezioni. La seconda causa di infezione è l’abitudine di indossare a lungo scarpe chiuse con suole di gomma. La mancata traspirazione del piede e il ristagno di sudore nella scarpa creano l’ambiente ideale per la proliferazione del fungo.


I rimedi

Il disturbo si cura con farmaci antimicotici da applicare sulla parte malata, oppure da prendere per bocca. Le creme sono da preferirsi in caso di pelle umida e macerata, mentre gli unguenti possono essere utili in caso di tagli asciutti. L’impiego delle polveri è invece consigliato per prevenire la comparsa di eventuali nuove infezioni.

L'articolo prosegue subito dopo


Una volta cominciata, la cura non va sospesa prima del tempo, anche se i sintomi sono spariti, la pelle è ritornata normale e, quindi, si pensa di essere guariti. Per accelerare la guarigione, può essere utile anche fare pediluvi a base di acqua e antisettici, come il permanganato di potassio, che riducono il diffondersi delle micosi. Tra i rimedi naturali con cui fare pediluvi ci sono la lavanda, il timo, l’echinacea e la propoli.

Leggi anche

sopracciglia-dritte
Guide

Come fare le sopracciglia dritte

A seconda della forma del viso si possono modellare le sopracciglia: ecco a chi va vanno bene le sopracciglia dritte di linea orizzontale. Avere sopracciglia ben curate rende lo sguardo più intenso e seducente: quindi non bisogna mai trascurare questa parte del viso. A seconda della forma del volto si possono scegliere varie tipologie di sopracciglia: ecco come ottenere le sopracciglia dritte come Natalie Portman o Jessica Alba. Le sopracciglia dritte hanno un arco appena accennato oppure non lo hanno affatto. Se sono folte necessitano di cura quotidiana e tendono a svilupparsi vicino agli occhi. Optando per questa forma di Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*