Che cos’è la Psicosintesi?

Wellness

Che cos’è la Psicosintesi?

psicosintesi

Psicosintesi: una pratica psicoterapeutica per conoscere se stessi.

Conosci te stesso: questo il monito, sempre attuale, del filosofo greco Socrate, che esortava ad entrare dentro noi stessi per cogliere la nostra unicità di essere umani. Oggi esiste la psicosintesi, una prassi psicologica, una scuola di pensiero orientata a promuovere il processo naturale di crescita e integrazione dell’essere umano, che fornisce strumenti adeguati per realizzare l’obiettivo “conosci, possiedi, trasforma te stesso”. È stata ideata dallo psichiatra e psicoterapeuta Roberto Assagioli (1888-1974): ciò la rende uno dei pochissimi paradigmi psicoterapeutici che si sono sviluppati in Italia, autonomamente da correnti estere. Nata al principio del Novecento e originariamente denominata ‘psicagogia’, la psicosintesi dall’Italia si diffonde presto negli Stati Uniti e, su questa scia, nel resto del mondo.
Tale disciplina appartiene all’area della psicologia umanistica e si applica ai campi dell’educazione, dell’autoformazione, dei rapporti interindividuali e sociali oltre che all’ambito della psicoterapia, disciplina di cui Assagioli fu il primo a interessarsi tra i medici psichiatri italiani.
Inizialmente freudiano (è l’unico membro italiano della ‘Società Freud’ di Zurigo), successivamente si distacca da questa impostazione, che ritiene troppo riduttiva per il suo tentativo di comprimere in schemi più o meno fissi la complessità e varietà della psiche umana.

“La psicosintesi non può essere rappresentata all’esterno da nessuna organizzazione” afferma Assagioli, che esclude radicalmente anche l’esistenza di una qualsiasi ortodossia della psicosintesi.

Cuore dell’approccio psicosintetico è la teoria secondo cui, nel processo di ‘cura dell’anima’, alla fase analitica deve seguire una fase sintetica. Ogni atteggiamento, ogni forma mentis che prenda in considerazione e valorizzi l’essere umano nella sua interezza (rispetto alle sue sfaccettature e contraddizioni) e unicità (rispetto a qualsiasi altro essere vivente) può quindi essere fatta rientrare nella definizione di ‘psicosintesi’. Tutti questi atteggiamenti devono orientarsi verso integrazioni e sintesi sempre più vicine all’onnicomprensività e avere come fine ultimo la realizzazione della dimensione spirituale dell’essere umano.

Servendoci di uno schema semplificato, possiamo definire il modello dalla psiche umana proposto da Assagioli come un “uovo” in cui sono ben distinti un interno e un esterno:
-all’interno troviamo un inconscio tripartito (inconscio inferiore, medio e superiore) e un nucleo centrale (campo della coscienza) al cui interno c’è l’Io, riflesso del , ovvero la dimensione trascendente che ogni essere umano possiede.
-all’esterno abbiamo invece l’inconscio collettivo.
L’Io ha cinque funzioni che, se in equilibrio tra loro, permettono alla psiche di funzionare in modo armonico: sensazione, istinto, emozione, pensiero, immaginazione+intuizione.
Il raggio d’azione della psicosintesi abbraccia i campi della psicoterapia, dell’educazione, dei rapporti interpersonali e sociali e dell’integrazione personale, legata alla realizzazione delle proprie potenzialità.

Attualmente la psicosintesi è conosciuta e praticata in tutto il mondo e accoglie e spesso riassume in sé contributi di svariate correnti psicologiche, come è implicito nella sua missione di unificazione.

L’unico vero ‘punto fermo’ della psicosintesi, che non viene messo in discussione dall’incontro con altre scuole di pensiero, sembra essere la sua specifica visione dell’essere umano. Si tratta di una concezione integrale che concepisce l’autorealizzazione della persona come pienezza delle sue quattro dimensioni: fisica, emotiva, mentale e spirituale.

Secondo questa scuola psicologica, nel processo di sviluppo spirituale (possibilità di integrare diverse dimensioni della psiche) è imprescindibile entrare in contatto con il Sé transpersonale. I percorsi previsti dalla psicosintesi quindi sono due:

  1. psicosintesi personale, ovvero l’integrazione e armonizzazione delle differenti funzioni psichiche (dimensione dell’Io)
  2. psicosintesi transpersonale, che consente all’essere umano di accedere ai luoghi più elevati della propria psiche (dimensione del Sé)

Si tratta di un vasto movimento di pensiero che conta centinaia di centri ed istituti distribuiti in più di 62 nazioni. Ad oggi, in Italia i centri che si occupano di Psicosintesi sono quattordici, ubicati nelle principali città.

L’Istituto di Psicosintesi, con sede centrale a Firenze, è presieduto da Maria Vittoria Randazzo, Magistrato della Procura Generale di Palermo. Fondato nel 1926 e riconosciuto come Ente Morale nel 1965, aveva la sua sede originaria a Roma. L’Istituto promuove su tutto il territorio nazionale una serie di corsi di autoformazione (altro caposaldo del movimento) per l’integrazione e l’armonia della personalità umana. Nell’autunno 2015 è partito il primo corso introduttivo a Cerignola “Conoscere la Psicosintesi”, ripartito in due incontri della durata di sette ore ciascuno.

“Un metodo di auto-formazione e realizzazione per tutti coloro che non vogliono accettare di restare schiavi dei loro fantasmi interiori e degli influssi esterni, di subire passivamente il gioco delle forze psicologiche che si svolge in loro, ma vogliono diventare padroni del proprio regno interiore”: così Assignoli descrive e propone la psicosintesi come cura.
Ed è così che continua ad essere perpetrata dai suoi successori, in una terapia rivolta a tutti, ma in particolar modo a quanti, trovandosi in situazioni di disagio personale e/o relazionale, vogliono comprenderne le cause e trovare in se stessi le risorse per un miglioramento e il raggiungimento di un equilibrio.

La psicosintesi è offerta inoltre come soluzione a chi prova una costante insoddisfazione apparentemente immotivata e desidera maggiore consapevolezza per la costruzione di un atteggiamento più creativo e genuino.

presso l’associazione culturale “COR SOLIS” di Cerignola è nato un gruppo che, associatosi al Centro di Firenze, si occupa della promozione e divulgazione della Psicosintesi sul territorio pugliese. Il metodo elaborato da Roberto Assagioli è stato esposto durante una conferenza di presentazione, tenutasi il 3 Ottobre 2015 presso Palazzo Coccia di Cerignola. Questa conferenza, gratuita e aperta a tutti, è stata l’occasione per conoscere i principi basilari della Psicosintesi attraverso l’intervento di Maria Vittoria Randazzo.

Dato il successo del primo ciclo di incontri, sono seguiti eventi e attività dei generi più disparati e su tutto il territorio italiano. Parliamo di assemblee e incontri informativi ma anche di corsi di meditazione, laboratori artistici e di dialogo interno, vere e proprie terapie proposte in chiave creativa. Le attività proposte sul sito ‘Istituto di psicosintesi’ sono molteplici.

Potete trovare l’elenco completo delle prossime attività, con informazioni anche pratiche (orari, costi, come arrivare), nella sezione dedicata del sito ww.psicosintesi.it

Per informazioni e contatti: Associazione Culturale COR SOLIS Largo Brienza, 5- Cerignola (Fg); E-mail:corsolis.associazione@gmail.com; tel: 366 70.47.061 Pagina Facebook: Associazione Cor Solis.

1 Trackback & Pingback

  1. Che cos’è la Psicosintesi? | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche