Che cos’è la Sars? COMMENTA  

Che cos’è la Sars? COMMENTA  

Sars significa “Sindrome Acuta Respiratoria Severa”: è un’infezione respiratoria provocata da un Coronavirus, parente più aggressivo del comune raffreddore. Fa tanta paura perché se ne parla troppo, ma in Italia i casi sono pochi e sotto controllo. Il rischio maggiore che bisogna evitare è che si trasformi in polmonite grave e danneggi cuore e reni. Non c’è però da preoccuparsi: nel nostro Paese al momento i casi sono solo tre, tutti riconducibili ad un uomo rientrato da un lungo soggiorno in Giordania (le zone a rischio sono, infatti, la penisola arabica e i Paesi immediatamente limitrofi), che ha poi infettato un collega e la nipote, ora sotto controllo.


Ecco cosa bisogna sapere:

1) La Sars si trasmette attraverso il contatto con una persona infetta o le goccioline della sua saliva. In pratica, come un comune raffreddore;

2) Il periodo di incubazione dura al massimo 12 giorni.

Il che vuol dire che i primi sintomi della Sars si presentano entro due settimane dal rientro dai Paesi a rischio;

3) Non esistono vaccini.

L’unica prevenzione possibile è lavarsi spesso le mani (in farmacia si vendono prodotti germicidi), e stare alla larga da chi presenta i sintomi della malattia. Uno dei primi sintomi della Sars è la febbre molto alta, seguita da tosse e difficoltà respiratorie.

Leggi anche

parabola
Guide

Spostare la parabola Sky: come fare

Alcuni consigli utili per orientare la parabola di Sky in maniera corretta. Che possediate una parabola Sky tradizionale, oppure una parabola rettangolare e piatta (magari di quelle decorabili), il problema per voi, non appena acquistata, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*