Che cos’è la terza rivoluzione francese

Guide

Che cos’è la terza rivoluzione francese

La Rivoluzione francese del 1848 o terza rivoluzione francese è la seconda grande rivoluzione avvenuta in Francia nel XIX secolo, dopo quella del luglio 1830: sotto la spinta dell’opposizione liberale, repubblicana e socialista al governo Guizot, i parigini si sollevano il 22 febbraio 1848[1] prendendo il controllo della città. Il monarca Luigi Filippo rinuncia a soffocare con le armi la rivolta e abdica il 24 febbraio, mentre il governo provvisorio rivoluzionario proclama la Repubblica il 4 maggio 1848. Dopo la caduta di Luigi Filippo nel mese di febbraio , il governo eletto della Seconda Repubblica governò la Francia. Nei mesi che seguirono , questo governo guidato un corso che è diventato più conservatore. Il 23 giugno 1848 il popolo di Parigi è salito in insurrezione, una sanguinosa ribellione. Il 2 dicembre 1848 Luigi Napoleone è stato eletto presidente della Seconda Repubblica. Esattamente quattro anni dopo ha sospeso l’assemblea eletta, che istituisce il Secondo Impero francese, che durò fino al 1871.
La rivoluzione di febbraio ha stabilito il principio del “diritto al lavoro” ( droit au travail ) , e il suo governo di nuova costituzione creando “Laboratori Nazionali” per i disoccupati.

Allo stesso tempo, una sorta di parlamento industriale è stato istituito presso il Palazzo del Lussemburgo, sotto la presidenza di Luigi Blanc con l’obiettivo di preparare un sistema per l’organizzazione del lavoro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...