Che cos’è l’intossicazione alimentare da botulismo? COMMENTA  

Che cos’è l’intossicazione alimentare da botulismo? COMMENTA  

Il botulismo è altamente tossico, un raro tipo di intossicazione alimentare (una media di 110 casi ogni anno negli Stati Uniti) causata dal batterio Clostridium botulinum. E ‘più comunemente presente nei prodotti alimentari conservati in modo improprio o in prodotti alimentari in scatola.


I sintomi negli adulti
I sintomi di avvelenamento da botulismo alimentare possono includere secchezza delle fauci, nausea, vomito, crampi allo stomaco, debolezza muscolare (in particolare di fronte) ed eventualmente paralisi, visione doppia, difficoltà a respirare, parlare e deglutire.


I sintomi nei neonati
Questi sintomi possono includere costipazione (spesso il primo ad apparire), affaticamento, un grido debole, difficoltà di suzione, palpebre cadenti, problemi di respirazione e debolezza muscolare o paralisi.


Incubazione
I sintomi di avvelenamento da botulismo alimentare in genere si presentano da 8 a 36 ore dopo aver mangiato cibo contaminato.

Trattamento
Il botulismo richiede cure mediche immediate. Il trattamento è una antitossina botulinica somministrata per via endovenosa. Alcuni pazienti richiedono temporanea assistenza meccanica respiratoria. Inoltre, la riabilitazione può essere necessaria per contrastare il danno fatto alla deglutizione e funzioni vocali.

L'articolo prosegue subito dopo


Prognosi
Se non trattata, l’intossicazione alimentare da botulismo è di solito fatale. Può anche essere fatale con il trattamento, ma di solito un medico può evitare la morte.

Leggi anche

Salute

Quale acqua scegliere al supermercato

Acqua minerale in bottiglia reperibile sulle scaffalature del supermercato: ecco tutte le tipologie a seconda delle caratteristiche organolettiche, fisico-chimiche e microbiologica L’acqua è di vitale importanza per la salute umana Leggi tutto
Salute

Come curare le mani screpolate

Mani secche, screpolate e con setole: crema di cocoa butter, olio extra vergine d’oliva, olii di jojoba, di bamboo, burro di cocco e di karité: ecco come contrastare la disidratazione dell’epidermide Mani secche e screpolate? Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*