Che cos’è l’Isee (Indicatore situazione economica equivalente)? - Notizie.it

Che cos’è l’Isee (Indicatore situazione economica equivalente)?

Guide

Che cos’è l’Isee (Indicatore situazione economica equivalente)?

L’Isee è una attestazione rilasciata dall’Inps, dai Comuni e dai Caf. Grazie a tale strumento, gli sconti sulle tasse universitarie o sugli asili nido, le tariffe delle mense scolastiche, le assegnazioni di abitazioni popolari, le tessere di libero percorso sui mezzi pubblici e ogni altra prestazione o beneficio a carico del “Welfare”, vengono concesse solo se sono rispettati determinati parametri, che tengono conto non solo dei dati della dichiarazione dei redditi, ma anche del possesso di altri beni (case, Bot, conti in banca, eccetera). L’Isee (Indicatore della situazione economica equivalente) è stato introdotto dalla Finanziaria del 1998 per “misurare” le condizioni di bisogno degli italiani. Ecco cosa conviene sapere in proposito.

Tramite l’Isee l’accesso alle prestazioni sociali è consentito non solo facendo riferimento ai redditi dichiarati ai fini Irpef, ma anche a una valutazione delle rendite finanziarie ricavate da un’autocertificazione, basata su di un numero assai limitato di informazioni. Un ruolo importante nella gestione dell’Isee è l’Inps, che ha il compito di fare da centro di raccolta di tutte le informazioni dei cosiddetti “enti erogatori di prestazioni agevolate”.

La compilazione del modello Isee è abbastanza semplice.

Basta indicare la composizione del nucleo familiare, il reddito dichiarato ai fini Irpef (riportato sul modello Unico, sul 730 o sul Cud), il patrimonio finanziario e l’imponibile di tutti gli immobili, con i dati relativi agli eventuali mutui. Chi è inquilino, invece, dovrà indicare il canone di locazione.

La dichiarazione va presentata ai Comuni, ai Caf o alle sedi Inps. Una volta in possesso dell’attestazione, ogni componente il nucleo familiare potrà utilizzarla, per l’accesso alle prestazioni sociali agevolate e ai servizi di pubblica utilità.

La dichiarazione deve essere veritiera: i controlli, severi e tempestivi, sono effettuati dagli stessi enti che hanno fornito le prestazioni sociali in collaborazione con il Ministero delle Finanze. Determinare l’Isee di ciascuna famiglia non è facile. Agli elementi che abbiamo citato, nel computo vanno aggiunti anche franchigie e correttivi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*