Che cos’è lo swap COMMENTA  

Che cos’è lo swap COMMENTA  

Nel campo della finanza, uno swap è un derivato nel quale le controparti si scambiano cash.
I benefici dipendono dal tipo di finanza che è coinvolto. Per esempio, nel caso di uno swap che coinvolge due bonds, i benefici possono essere gli interessi o coupons associati con alcuni bonds. Nello specifico, le controparti sono concordi per lo scambio di flussi finanziari contro l’altro. Questi flussi sono detti le braccia dello swamp.


Lo swap nella sua forma elementare è un accordo che prevede che due contraenti si scambino dei flussi finanziari calcolati con un criterio prestabilito a date prefissate.

Il primo e più semplice tipo di swap è l’interest rate swap, un contratto che contempla lo scambio di interessi calcolati su un determinato ammontare prefissato chiamato nozionale.

Il più diffuso e tradizionale contratto è lo swap fisso contro variabile. Tale accordo prevede che una delle due parti ceda all’altra un flusso di interessi calcolati sul nozionale con un tasso fisso in cambio del ricevimento degli interessi calcolati secondo un tasso variabile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*