Che cos’è prelievo forzoso dai conti bancari

Guide

Che cos’è prelievo forzoso dai conti bancari

Il prelievo forzoso è uno strumento di emergenza che può essere applicato dal Governo in momenti di particolare difficoltà economica del paese, applicata Cipro, paventata più volte dall’ Italia, fu già applicata nel 1992 durante il mandato di Giuliano Amato.

La misura prevede che il Governo prelievi con il tacito accordo del cittadino, una somma di denaro direttamente dai conti bancari per risanare le casse dello Stato.

Si applica

  • Entro una certa misura quantificata in percentuale; nel 1992 fu prelevato il 6 per Mille da ogni conto.
  • Su conti oltre una data soglia di reddito; la misura voluta dal Fondo Monetario Internazionale vorrebbe il tetto minimo di 10.000 euro.
  • Un’altra misura accessoria è una sovra-tassa applicata ai prelievi effettuati durante la chiusura delle banche.

Il prossimo prelievo forzoso potrebbe interessare oltre l’Italia altri paesi in area euro colpita dalla crisi come Spagna e Grecia; la misura è attesa fra l’autunno e l’inverno 2104.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*