Che cos’è reato di omicidio colposo COMMENTA  

Che cos’è reato di omicidio colposo COMMENTA  

Nell’ordinamento giuridico italiano, si distingue tra due tipi di omicidio: quello colposo e quello doloso, o volontario.

La principale, intuitiva differenza, tra queste due diverse tipologie di reato, sta nella volontà del soggetto che commette l’omicidio: ovvero, se viene individuata o meno la premeditazione dell’atto.

Leggi anche: Come decorare le bottiglie di champagne per un matrimonio

Nello specifico, di omicidio colposo si parla all’art 589 del Codice Penale Italiano; si configura nel momento in cui si ha “colpa” della morte di un altro soggetto, e la pena prevista va dai sei mesi ai cinque anni di reclusione. Tale pena aumenta se la morte del soggetto viene causata da un’infrazione ad una normativa vigente, ad esempio al codice della strada, o a regole lavorative.

Leggi anche: Come fare un cappello da chef

L’omicidio colposo si configura come reato anche nel momento in cui si individui nella persona che lo compie la previsione di un esito negativo delle sua azioni, ma resti comunque un atto involontario.

L’omicidio colposo viene individuato e punito in modi molto diversi a seconda delle legislazioni nazionali dei vari Paesi.

Leggi anche

christmas-pudding
Guide

Come fare Christmas pudding: ricetta originale

In Inghilterra il Christmas pudding è un dolce tipico molto comune. Ecco la ricetta originale per realizzarne uno come la tradizione vuole. Gli Inglesi hanno l’abitudine di servire a tavola durante le festività natalizie un tipico dolce chiamato “Christmas pudding”, l’equivalente del nostro panettone, pandoro o torrone. Si tratta di una ricetta abbastanza semplice da realizzare, ma bisogna avere l’accortezza di lasciare la miscela di ingredienti in “riposo” per una notte, per dare la possibilità alla birra di amalgamarsi bene. Letteralmente “pudding” significa prugna, ma non vi è traccia di tale ingrediente nella ricetta tradizionale. Forse il termine “plum” si Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*