Che cos’è segreto di Stato Peteano COMMENTA  

Che cos’è segreto di Stato Peteano COMMENTA  

strage_peteano-Medium-634x396

Anche l’attentato di Peteano, avvenuto il 31 Maggio 1972, resta ancora oggi avvolto nel mistero, come altri avvenuti in Italia nello stesso periodo. In un bosco nei pressi di Peteano (paese in provincia di Gorizia) salta in aria una Fiat 500 imbottita di esplosivo, proprio nel momento in cui alcuni Carabinieri si accingono ad aprire il cofano della macchina. Dei cinque militari tre muoiono sul colpo a causa della violenta esplosione, mentre gli altri due riportano gravissime ferite. Le forze dell’ordine erano state avvertite della presenza della vettura con una telefonata anonima, quindi si è trattato di un attentato premeditato studiato a tavolino proprio per provocare la morte degli agenti.


Le prime piste seguite furono quelle del terrorismo rosso e della criminalità. Dopo circa dieci anni cominciò a farsi strada l’ipotesi che, a volere quell’attentato, fosse stata la destra eversiva, e in particolare i militanti di “Ordine nuovo”. Giovanni Ventura, arrestato per la Strage di Piazza Fontana, rivelò di conoscere i coautori dell’attentato ed infatti fece i loro nomi.


Il terrorista neofascista Vincenzo Vinciguerra, reo confesso della strage di Peteano, confessò che l’allora segretario MSI Giorgio Almirante aveva pagato a Cicuttini (dirigente del MSI del Friuli Venezia Giulia, nonché coautore della strage) la somma di 35 mila dollari per provvedere all’intervento chirurgico sulle corde vocali per modificare la voce, in quanto l’uomo era stato l’autore della telefonata anonima che aveva tratto in trappola i Carabinieri, e la cui voce era stata identificata.


Nel mese di Giugno 1986 Giorgio Almirante e l’avvocato Eno Pascoli vengono rinviati a giudizio per favoreggiamento nei confronti dei due terroristi neofascisti. Mentre Pascoli viene condannato per il fatto commesso, Almirante usufruisce dell’immunità parlamentare, di cui allora potevano godere senatori e deputati.

L'articolo prosegue subito dopo

Infine riuscì ad avvalersi di un’amnistia e ad uscire indenne dal processo. Intanto Cicuttini era fuggito in Spagna, ma nell’aprile del 1998 viene arrestato ed estradato dalla Francia, in cui si era rifugiato. Vinciguerra sta scontando l’ergastolo in quanto reo confesso della strage di Peteano.

Leggi anche

parabola
Guide

Spostare la parabola Sky: come fare

Alcuni consigli utili per orientare la parabola di Sky in maniera corretta. Che possediate una parabola Sky tradizionale, oppure una parabola rettangolare e piatta (magari di quelle decorabili), il problema per voi, non appena acquistata, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*