Che cos’è una stampante 3D?

Guide

Che cos’è una stampante 3D?

La stampa 3D è anche conosciuta come invenzione da scrivania, essa può dare forma a qualsiasi materiale che si possa ridurre in polvere o liquido . Per creare un oggetto bisogna avere un modello digitale in 3D. Si scansionano una serie di immagini 3D o si disegnano usando il software CAD.

Le immagini ottenute si inviano alla stampante, il cui processo, chiamato stereolitografia, consiste nello stampare un oggetto tridimensionale strato su strato, più o meno come accade per una stampante a getto d’inchiostro. Il modo più rapido per stampare consiste nell’applicare una polvere sottile (malta, poliuretano, poliestere, resina epossidica, etc) nella stampante, la quale stampa uno strato di polvere su una base e comincia a formare un oggetto. Mentre il design è definito dal file CAD.

Una delle più importanti applicazioni della stampa in 3D si ha nel settore medico. I chirurghi possono creare dei modelli di parti del corpo dei pazienti che devono essere operati.

Le stampanti 3D, oggi, sono principalmente usate da aziende, nel settore medico, architettonico, l’industria dell’intrattenimento (film o videogiochi) che richiedono l’ottimizzazione del tempo.

La stampa in 3D permette un enorme risparmio nei costi di assemblaggio poiché è possibile stampare oggetti già assemblati. Ma un grande inconveniente riguarda ancora gli alti costi della stampante e il fatto che la stampa richieda ancora ore o persino giorni per stampare un modello in 3D, a seconda della complessità e della risoluzione dell’immagine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Maria Scorsone 19 Articoli
Ha studiato presso l'Università degli Studi di Palermo, ha conseguito la laurea in Scienze della comunicazione internazionale con 105/110. Corso di specializzazione in Traduzione editoriale dall'inglese. Ha studiato presso la Humbodt-Universitaet di Berlino lingue estere