Chi di quadro ferisce di mancate informazioni perisce

Cultura

Chi di quadro ferisce di mancate informazioni perisce

Nei giorni scorsi un amico mi ha fatto conoscere questo quadro.
Affascinata, emozionata e palpitante, son tantissime le cose che avrei voluto avidamente sapere; così è iniziata la mia ricerca.

L’autore del quadro è Tim O’ Brien, ma purtroppo non sono riuscita ad averne maggiori notizie, non tramite internet almeno.
Nell’epoca in cui i pixel sembrano aver preso il posto del pane, un’affermazione del genere può sembrare scritta in un momento di assuefazione da sostanze (in)stupefacenti, ma vi dico che così è.

In compenso, ho scoperto che una ragazza ha condiviso il quadro all’interno del suo blog associandoci una poesia di FRÉDÉRIQUE JACQUES TEMPLE sublime:

Non si va lontano
con i battelli
ebbri di schiuma
sul mare.

Tornati a terra
non si distingue più
che l’odore della ruggine
e quello dei sogni abortiti.

Chissà se il Poeta ha visto il quadro prima di comporre questi versi. Purtroppo non sono riuscita a trovare informazioni sufficienti per capire se è nato prima l’Artista o il Compositore.

Mi sarebbe piaciuto azzardare un parallelismo tra i due.
Chiunque abbia informazioni a riguardo potrebbe rivelarcele, personalmente ne sarei immensamente grata.
Pensare che a me è venuta in mente una delle mie citazioni preferite, firmata da Lucio Anneo Seneca:

“Nessun vento è favorevole per il marinaio che non sa in quale porto vuole approdare”.

Ho pensato che quel panfilo, qualunque sia la sua ragione (crollo, voglia di direzione diversa, cambiamento, smarrimento di rotta etc), sia piuttosto suggestivo. Potrei stare ore e ore a guardarlo. Mi emoziona la sua passionalità: è primitivo e feroce. Bevetelo anche voi: perdetevi perdutamente.

Erika Mennella

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche