Chi è Graziano Mesina

Guide

Chi è Graziano Mesina

Il più famoso ex bandito della Sardegna trafficava droga sull’isola prima del suo arresto. Graziano Mesina, un eroe per molti negli anni 1960 e 1970 per i suoi presunti rapimenti anticapitalisti, evasioni carcerarie audaci e stile di vita glamour in fuga, era anche tornato al suo vecchio magazzino-in-commercio e un complotto per rapire prominente Oristano imprenditore Luigi Russo. Mesina, 71 anni, che è stato graziato dall’ex Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi, dopo più di 50 anni dentro e fuori di prigione nel 2004, è stato arrestato con l’accusa di associazione a delinquere per traffico di stupefacenti. La sua “spiccata propensione per il crimine e carisma personale gli aveva permesso di arruolare una nuova generazione di reclute”, ha detto la polizia. “Stava già in prestito molte delle caratteristiche delle principali mafie (Cosa Nostra, ‘Ndrangheta e Camorra).” Se avesse avuto più tempo avrebbe potuto creare una forte organizzazione criminale, molto pericoloso per l’isola.

Mesina era considerato il capo storico delle famigerate bande sequestri sarde e le sue imprese lo portarono a un mito tra i criminali italiani. Ha tentato di fuggire dal carcere 22 volte, e riuscì a 10 evasioni spettacolari, dopo di che si sarebbe nascosto varie parti della Sardegna, compresa la capitale, Cagliari, dove si è travestito per seguire la famosa squadra di calcio che ha vinto lo scudetto nel 1970 grazie alle prodezze da gol di Riva Gigi ‘Thunderbolt’. Il Presidente della Repubblica Italiana Francesco Cossiga Ciampi, nel concedere il perdono, nel 2004, si è detto fiducioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*