Chi è il nuovo re di Dior? COMMENTA  

Chi è il nuovo re di Dior? COMMENTA  

 

Per 14 anni è stato il direttore artistico della maison Dior, facendo impazzire le platee con i suoi showfantasmagorici.  Poi inizia l’irresistibile caduta di John Galliano decretata da una condanna per insulti razzisti e antisemiti che gli è costata € 6.000,00 più l’obbligo di sottoporsi a cure di disintossicazione da alcool. E da allore l’eccentrico Galliano si è volatilizzato nel nulla. Nell’inframezzo è stato sostituito da Bill Gaytten, per 23 anni braccio destro di Galliano, ora la nomina del suo successore : Raf Simos, belga,44 anni, già direttore creativo del gruppo Jil Sanders. Un bel cambiamento dicono le malelingue: uno massimalista, egocentrico, eccentrico, nazista, l’altro minimalista, romantico e sopratutto politically correct. Raf, faccia da bambino, è in realtà un grande lavoratore, simpatico e riservato.  Non ha fatto scuole specifiche, ma l’abbigliamento è sempre stata la sua passione che si è concretizzata con la nascita di una linea che porta il suo nome, una “capsule” per FreddyPerry ed infine la direzione artistica di Jil Sanders. Proprio alla maison tedesca deve molto: 7 anni di duro lavoro ben ripagato : tutti ricordano la sua uscita alle ultime sfilate a marzo in lacrime; ma deve molto anche al nostro Paese (parla correttamente la nostra lingua), nel 2005 a Firenze  durante il Pitty Discovery con una mega presentazione al giardino dei Boboli. Sarà interessante vedere come traghetterà la Dior nel futuro, sicuramente senza tanti falpalà.


Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*