Chi è John Galliano, direttore creativo maison Martin Margiela - Notizie.it

Chi è John Galliano, direttore creativo maison Martin Margiela

Guide

Chi è John Galliano, direttore creativo maison Martin Margiela

John Galliano è uno stilista britannico che ha lavorato come capo stilista delle case francesi Givenchy (1995-1996) e Christian Dior (1996-2011).

Nasce il 28 novembre 1960 in Gibilterra, Spagna. Dopo essersi laureato al Central Saint Martins, ha lanciato la propria linea. Famoso per i suoi progetti stravaganti e oltraggiosi, ha diretto le case di moda francesi Givenchy (1995-1996) e Christian Dior (1996-2011). Nel 2011 la sua carriera è andata in tilt quando è stato arrestato per commenti antisemiti in un bar di Parigi.

Primi anni

Madre spagnola e padre di Gibilterra, decidono di trasferirsi nel sud di Londra quando John aveva 6 anni. Il passaggio fu difficile. Sua madre, insegnante di flamenco, era orgogliosa dell’aspetto della sua famiglia e iniziò a vestire suo figlio con completi elaborati, anche quando doveva fare le più semplici commissioni. Nonostante fosse preso in giro dai suoi compagni di classe vestiti in modo sciatto, la madre gli instillò una sensibilità audace e creativa.

Carriera professionale

Galliano si iscrisse al Central Saint Martins College of Art and Design nel 1981.

Mentre frequentava la scuola, lavorava come costumista per il Britain’s National Theatre, l’eminente compagnia di Londra, assicurandosi che gli attori della compagnia fossero perfetti. La collezione creata per la tesi di laurea nel 1984, ispirata alla Rivoluzione Francese e intitolata “Les Incroyables”, fu comprata per intero dalla indipendente casa di moda londinese Browns. Galliano ben presto creò una propria etichetta, godendo del supporto di vari finanziatori. Le sue collezioni erano sia drammatiche che complicate, ma nel giro di pochi anni le sue elaborate visioni vennero schiacciate da una mancanza di valore degli affari. Andò in bancarotta nel 1990.

Galliano lottò finanziariamente per anni, producendo lavori a intermittenza, fino a quando incontrò e guadagnò il supporto dell’editore capo di Vogue America Anna Wintour e del direttore creativo Andre Leon Talley. Queste persone di potere lo introdussero alla mecenate della moda portoghese Saõ Schlumberger. Per riprendere il suo equilibrio, Schlumberger prestò a Galliano la sua casa per una sfilata, e molte modelle lavorarono gratis.

Disegnò l’intera collezione da un rotolo di tessuto. L’adorazione di Schlumberger portò parecchi nuovi finanziatori in evidenza. Come risultato, Galliano fu nominato capo stilista di Givenchy nel 1995, diventando così il primo stilista inglese a capo di una casa francese di alta moda. Nel giro di quasi due anni, si trasferì da Christian Dior. Galliano creò alcune delle collezioni più famose, compresa la “Blanche Dubois” nell’ottobre 2008 (ispirata al film Un tram chiamato desiderio del 1951), la “Napoleone e Giuseppina” nel marzo del 1992 (ispirata alla storia d’amore di queste due famose figure storiche) e la “Principessa Lucrezia” nell’ottobre 1993 (ispirata alla principessa russa). Oltre che per l’abbigliamento indossato dai suoi modelli, Galliano è conosciuto per i suoi drammatici abiti finali, con le sfilate che si concludono con fantastici abiti ispirati da personaggi come Napoleone Bonaparte e dagli astronauti statunitensi.

Galliano fu soprannominato stilista britannico dell’anno nel 1987, nel 1984 e nel 1997 e fu insignito della carica di Cavaliere della Legione d’Onore Francese nel 2009, un riconoscimento precedentemente dato a Yves Saint Laurent e Suzy Menkes.

Vita personale

Nel 2011, Galliano divenne famoso solo per ragioni sbagliate.

Il tabloid inglese The Sun pubblicò un video di Galliano che faceva commenti antisemiti a dei turisti italiani in un bar di Parigi. Il suo comportamento era un tema caldo di discussione, anche al di fuori del mondo della moda. Dopo aver sospeso lo stilista nel febbraio del 2011, Christian Dior annunciò nel marzo 2011 che erano iniziate azioni legali per licenziare definitivamente Galliano.

I primi giorni del mese è arrivata la notizia: John Galliano è stato nominato nuovo direttore creativo di Martin Margiela. Renzo Rosso, presidente della società madre di Margiela OTB, ha detto: “Margiela è pronta per una nuova carismatica e creativa anima…John Galliano è uno dei talenti migliori e indiscussi di tutti i tempi – un unico, eccezionale stilista per una maison che ha sempre sfidato e innovato il mondo della moda.” La sua prima collezione per Margiela sarà la linea principale della maison e verrà mostrata durante la settimana della moda di Parigi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*