Chi è Livio Forma - Notizie.it

Chi è Livio Forma

Guide

Chi è Livio Forma

Livio Forma è sicuramente noto agli amanti del calcio e soprattutto ai patiti delle telecronache nostrane. Purtroppo una delle voci storiche delle radiocronache calcistiche si è spenta, come in molti sanno, qualche non molti mesi fa, per l’esattezza nell’aprile 2015 a seguito di una malattia incurabile. Ma, nonostante la sua dipartita, cerchiamo di conoscerlo, e di farlo conoscere meglio ai giovani che si stanno affacciando allo sport.

Livio Forma nacque ad Aosta nel 1942 e fu un giornalista e un radiocronista sportivo, nello specifico raccontava magistralmente le partite di calcio a chi non poteva vederle in diretta. Fu redattore del TG3, per poi passare alla radio e finalmente nel 1985 entrò nello staff del programma Tutto il Calcio Minuto per Minuto. Nel corso della sua carriera di cronaca calcistica, Livio Forma divenne una delle voci più principali della telecronaca sportiva italiana, infatti alcune delle partite più salienti degli ultimi anni furono raccontate e descritte ai tifosi proprio dallo stesso Livio, tra cui la vittoria dello scudetto della Juventus nel campionato 2002.

Il giornalista sportivo seguì anche la Nazionale Under 21 agli Europei, fu anche inviato Rai Radio1 per i Mondiali di calcio in ben 5 edizioni e per 8 edizioni, tra invernali ed estive, per le Olimpiadi.

Continuò a far parte dello staff del programma fino al 2012, nonostante avesse raggiunto la meritata pensione già due anni prima. Dopo la conclusione dell’esperienza radiofonica professionale, Livio Forma, si impegnò nell’attività sindacale e culturale a favore dei giornalisti valdostani, cercando di rilanciare l’Unione Stampa Sportiva Italiana (USSI) in Valle d’Aosta di cui era presidente.

Il 16 aprile 2015, la sua morte fu annunciata durante la trasmissione, su Rai Radio1, delle partite di Europa League. Tanti sono stati, e sono gli elogi al Livio Forma giornalista e soprattutto al Livio Forma uomo. Lo ricordano non solo parenti, amici e colleghi, ma anche i milioni di italiani che pendevano dalle sue labbra durante le sue radiocronache.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Maria Aufiero 163 Articoli
Traduttrice Freelance dal 2013, appassionata di arte, cultura e scrittura