Chi è Marco Bocci COMMENTA  

Chi è Marco Bocci COMMENTA  

Negli ultimi giorni sul web rimbalza la notizia del bacio, immortalato dal settimanale Chi, tra Marco Bocci e la cantante Emma Marrone, suggello di una tenera intesa cominciata durante le riprese di Amici, in cui Marco era ospite d’onore.


Molte fans della serie tv “squadra antimafia”  avevano già immaginato una possibile love story, anche nella vita reale, tra Marco e l’attrice Giulia Michelini.


Le anticipazioni della quinta serie, in cui Calcaterra avrà una storia d’amore con il personaggio interpretato da Ana Caterina Morariu vedrà comunque spezzato questo legame.

E’ uno degli attori italiani più amati in questo momento, (uno stuolo di donne vorrebbe sposarlo o fare un figlio con lui), bello, ma anche già con un buon curriculum di attore teatrale, televisivo e cinematografico alle spalle.


Marco Bocci, nome d’arte per Marco Bocciolini è nato il 4 agosto del 1978, si è diplomato in recitazione, ed ha fatto il suo esordio in teatro.

L'articolo prosegue subito dopo


Comincia la sua carriera con il teatro di strada; lui stesso ha dichiarato che nei primi tempi, spesso non prendeva alcun compenso, ma a forza di corsi e seminari, nel 2001 Pupi Avati gli affida un ruolo secondario nel film “I cavalieri che fecero l’impresa”.

Partecipa alle serie Tv “Il bello delle donne” e “Incantesimo” e nel 2006 ha un ruolo nel film Los Borgia, regia di Antonio Hernández.

Si impone all’attenzione del pubblico nella serie TV “Romanzo criminale” (2008-2010) dove interpreta l’affascinante e cocciuto commissario Scialoja, impegnato ad incastrare la scellerata banda del “Libanese”.

Di nuovo un ruolo poliziesco lo consacra come giovane attore televisivo degli ultimi anni: vice-questore della Duomo, dalla terza serie di “Squadra antimafia – Palermo oggi”, alla quinta serie, da poco terminata e che vedremo questo autunno su canale 5.

Tutt’altri ruoli, quello di Aladino, nella miniserie tv “Le mille e una notte – Aladino e Sherazade” (2012), e quello dell’alpinista e giornalista Walter Bonatti, in “K2 – La montagna degli italiani” (2012),  ruolo quest’ultimo piuttosto impegnativo dal punto di vista psicologico, come dichiara ai suoi fan su facebook.

Attualmente è impegnato nelle riprese di “Italo” della regista Alessia Scarso, un film ispirato alla storia vera del cane randagio Italo, dove Marco interpreta il ruolo di Antonio Blanco, padre vedovo.

Marco, che nei panni di Calcaterra interpreta un personaggio ombroso e poco solare ha dichiarato su sorrisi.com di non somigliargli affatto: «Non ho mai interpretato un personaggio così diverso da me. Lui non ride mai, ha sempre quell’espressione accigliata. Io sono l’opposto: ho un carattere estroverso, allegro, esplosivo».

Leggi anche

Linkedin: cos'è Lynda
Guide

LinkedIn: come si può chattare

Tutta la procedura per scoprire il lato "frivolo" di LinkedIn e chattare liberamente con i propri contatti. Abbiamo già parlato di LinkedIn in precedenza: in particolare, vi avevamo illustrato cinque buone ragioni per iscriversi a Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*