Chi è Michele Buoninconti, marito Elena Ceste COMMENTA  

Chi è Michele Buoninconti, marito Elena Ceste COMMENTA  

Chi è Michele Buoninconti, marito Elena Ceste
Chi è Michele Buoninconti, marito Elena Ceste

Arrestato Michele Buoninconti, marito di Elena Ceste.

Elena Ceste scomparve il del 24 gennaio 2014 da Costigliole d’Asti, all’età di 37 anni.

Sin da subito il marito Michele Buoninconti, vigile del fuoco, si è attivato per la ricerca della moglie, rilasciando anche molte interviste e iniziando ad accusare un presunto uomo che sembrerebbe infastidisse la moglie nei giorni precedenti.

Il Buoninconti fa un ritratto della moglie come una persona insofferente psicologicamente a causa di questi contatti che intratteneva con altri uomini, tanto da sentirsi “perseguitata”. Questo sempre a detta del marito.

Gli inquirenti si sono sin da subito attivati nella ricerca della donna, che ricordiamolo a casa lascia quattro bambini piccoli, vagliando qualsiasi pista.

La vita dei Buoninconti, come di consueto in questi casi, è stata passata al setaccio per capire chi fosse Elena, che ruolo avesse in famiglia e che rapporto avesse con il marito.

I media si sono occupati moltissimo di questa sparizione, da Chi l’ha visto?, Quarto grado, a Mattino Cinque, ecc… Ma un fatto strano accadde il 29 aprile 2014 durante la trasmissione Pomeriggio Cinque  quando chiama in diretta un tale Armando Diaz per dichiarare che nella vicenda sono sicuramente implicati altri uomini. In molti hanno riconosciuto nella voce di quest’uomo quella di Michele Buoninconti, e quando la conduttrice gli chiese se fosse quest’ultimo, magicamente cadde la linea. A buon intenditore… poche parole!

La svolta avviene il 18 ottobre 2014, quando, dopo nove mesi, viene trovato un corpo in avanzato stato di decomposizione in un canale di scolo nelle campagne vicino alla casa della donna. La conferma arriva cinque giorni dopo dall’esame del Dna: si tratta del cadavere della povera Elena.

L'articolo prosegue subito dopo

È chiaro che gli inquirenti, nell’indagare sulla scomparsa della donna, avranno vagliato la pista del marito omicida e avranno messo delle cimici per controllare il marito della donna.

Ulteriore decisiva svolta nelle indagini si ha il 29 gennaio quando i Carabinieri si recano presso la casa dei coniugi e arrestano Michele Buoninconti per omicidio volontario premeditato.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*