Chi è San Basilio? COMMENTA  

Chi è San Basilio? COMMENTA  

San Basilio Magno

San Basilio Magno, celebrato il 2 gennaio, è un vescovo e Dottore della Chiesa. Nasce intorno al 330 a Cesarea (oggi Kaysery, in Turchia), figlio di Emmelia di Caesarea e Basilio il Giovane, fratello di Gregorio di Nissa, Macrina la Giovane e Theosebia – tutti loro sono santi della Chiesa cattolica.

Il nonno fu ucciso duranre la persecuzione anticristiana scatenata da Diocleziano. Grazie alla nonna Macrina, imparò i fondamenti del cristianesimo, tanto che anni dopo dirà “Io non dimenticherò mai in vita mia, i forti stimoli che davano al mio cuore, ancora tenero i discorsi e gli esempi di questa piissima donna”. Altro suo maestro fu il padre e poi proseguì gli studi a Cesarea, Costantinopoli e Atene, dove conobbe Gregorio Nazianzeno, che sarebbe diventato un suo grande amico e che è celebrato il suo stesso giorno.

Dopo essere tornato a Cesarea, per un po’ insegnò retorica, ma poi si dedicò alla vita ascetica, visitando molti anacoreti del Medio Oriente. Di nuovo in patria, scrisse la Grande Regola (Fusius Tractatae) e la Piccola Regola (Brevis Tractatae), per i monaci che da lui presero il nome di basiliani.

Nel 363 ebbe una visione della Madonna. Nel 370 succedette a Eusebio come vescovo di Cesarea. Qui fece costruire una cittadella della carità con locande, ospizi, ospedale e un lebbrosario, che fu chiamata Basiliade.

L'articolo prosegue subito dopo

Combatté contro l’eresia ariana e l’imperatore Valente, che la sosteneva. Stremato dalla lotta, dall’incarico episcopale, dalla vita ascetica morì l’1 gennaio 379 a Cesarea, dove fu sepolto.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*