Chi era Mirko Stocchetto, inventore del negroni sbagliato COMMENTA  

Chi era Mirko Stocchetto, inventore del negroni sbagliato COMMENTA  

Chi era Mirko Stocchetto, inventore del negroni sbagliato

La notizia è riportata da Ansa, ma anche da “Il Giornale” nell’edizione di Milano.

E’ morto Mirko Stocchetto, il barman, inventore del “Negroni Sbagliato”.

Aveva 86 anni ed era titolare del celebre Bar Basso di Milano dove, nel 1968, per errore creò il Negroni Sbagliato. Invece di mettere il Martini rosso con il gin e il Bitter Campari versò il prosecco.

Leggi anche: Si apre la stagione alla Scala di Milano, tra tensioni e unità antisommossa


Divenne un mito!

Mirko Stocchetto, nato a Venezia, aveva cominciato a lavorare confrontandosi con la clientela internazionale dell’Harry’s bar per poi portare la propria esperienza a Milano, dove aprì il suo primo locale a Porta Vigentina, alla metà degli anni ’60.

Leggi anche: L’Art nouveau di Alfons Mucha a Milano


Successivamente acquistò da Giuseppe Basso l’omonimo bar in via Plinio, destinato negli anni a diventare ritrovo di architetti e designer e anche di personaggi famosi. Anche Sandro Pertini fu ospite di Stocchetto e assaggiò il famoso “Negroni sbagliato”.

Oggi il Bar Basso è in lutto. Così si legge su Internet.

 “Il Bar Basso è chiuso per lutto. Mirko Stocchetto se n’è andato. SI è spento ad 86 anni l’uomo che ha portato i cocktail ad un livello più alto, trasformando un semplice bar in un punto di ritrovo per chi ha voglia di bere qualcosa. In quel locale all’angolo tra Via Plinio e Via Eustacchi,nacque il Negroni Sbagliato, oggi simbolo dell’evoluzione della Milano by night.

L'articolo prosegue subito dopo

Mancherà molto Mirko, mancherà a chi gli ha voluto bene. Mancherà a chi ne conosceva la fama ed a chi entrava la mattina nel suo bar per esclamare “il solito!”.

Leggi anche

Referendum: Renzi annuncia le sue dimissioni
News

Referendum: Renzi annuncia le sue dimissioni, le reazioni del mondo

Referendum costituzionale: bocciata la riforma. Vince il NO. Matteo Renzi annuncia le sue dimissioni. Il premier Matteo Renzi ha telefonato al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, una volta confermato l'esito negativo del referendum, prima della conferenza stampa in cui ha annunciato le dimissioni. Prima della conferenza stampa ha inviato un tweet: "Grazie a tutti, comunque. Tra qualche minuto sarò in diretta da Palazzo Chigi. Viva l’Italia! Ps Arrivo, arrivo". Dopo la vittoria del No al referendum, con voce rotta dalla commozione, in una conferenza stampa a Palazzo Chigi che conclude con un ringraziamento a moglie e figli. Il popolo italiano "ha parlato Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*