Chi era Monna Lisa

Guide

Chi era Monna Lisa

La persona raffigurata “Mona Lisa” nel dipinto di Leonardo Da Vinci è forse la donna più riconoscibile nel mondo. Il tema della canzone e l’ispirazione per il cinema, la sua immagine si trova su tutto, dalle magliette alle tazze di caffè.

Allora, perché è così attraente? Pochi sosterrebbero che è per la sua bellezza. La risposta più probabile è il mistero che circonda la sua identità e di come Leonardo da Vinci ha catturato la sua essenza e il sorriso sottile con grande precisione.

In primo luogo, chi è la donna raffigurata? Alcuni ipotizzano che in realtà era di sesso maschile, mentre altri hanno suggerito che rappresenta l’ideale di femminilità. Oggi, si crede comunemente che fosse Lisa Gherardini, moglie del mercante di seta fiorentino Francesco del Giocondo, un amico dell’artista. Il ritratto fu commissionato intorno al 1503. Da Vinci conservato il dipinto fino alla sua morte. E alla fine divenne proprietà del re Francesco I di Francia. Tramandata attraverso la corte francese, la “Mona Lisa” ha trascorso la maggior parte della sua vita appesa a palazzi e musei.

Da un punto di vista artistico, la “Mona Lisa” ha rappresentato una nuova formula sia per da Vinci che per la ritrattistica del 16° secolo. Perché l’artista ha usato una tecnica chiamata sfumata, che significa “sparire” o “evaporare”, il soggetto del quadro, con la sua pelle luminosa, sembra quasi reale. I critici sono d’accordo, la Monna Lisa veicola anche un forte senso di armonia sia nelle sue caratteristiche che sullo sfondo.

Tuttavia, è enigmatico il sorriso di Monna Lisa e lo sguardo che più ha incuriosito i suoi molti ammiratori. L’espressione del viso nel dipinto sembra suggerire la felicità, ma che può cambiare a seconda di come si è visto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...