Chi erano vignettisti morti Charlie Hebdo

News

Chi erano vignettisti morti Charlie Hebdo

Tra le dodici persone assassinate durante l’attacco al settimanale satirico francese “Charlie Hebdo” ci sono anche alcuni dei più famosi vignettisti della Francia. Le vittime stavano partecipando ad una riunione di redazione, quando sono state sorprese dall’irruzione degli assassini. Persone da tutto il mondo manifestano il loro sostegno alla causa della rivista. Ma cosa sappiamo sulle vittime?

Stephane Charbonnier, 48 anni, direttore della rivista. Era conosciuto come vignettista sotto lo pseudonimo di “Charb”. Sembra esser stato proprio lui il bersaglio principale degli assassini, i quali, si dice, abbiano chiesto di lui per nome, uccidendolo per primo.
Jean “Cabu” Cabut, 76 anni, celebre soprattutto per il personaggio di Mon Beauf, la caricatura di un un ignorante, razzista e sessista uomo francese.
Georges Wolinski, 80 anni, definito da Le Mond “la personificazione vivente della libertà di stampa”. E’ stato uno dei più famosi vignettisti francesi e il “padre spirituale” di molti di loro.
Bernard Velhac, 58 anni, conosciuto come “Tignous”. Era famoso per le sue vignette anti-capitaliste e per gli attacchi satirici all’ex presidente Nicholas Sarkozy.
Bernard Maris, 68 anni, economista, professore e scrittore.

Scriveva per la rivista sotto lo pseudonimo di “Oncle Bernard”.
Philippe Honore, 73 anni, vignettista. Lavorava per Charlie Hebdo dal 1992.
Mustapha Ourad, redattore di origine algerina.
Elsa Cayat, scrittrice e psicoanalista che scriveva per la rivista una rubrica bimestrale.
Michel Renaud, ex coordinatore dello staff della rivista.
Frederic Boisseau, 42 anni, addetto alla manutenzione dell’edificio dove ha sede la rivista.
Ahmed Merabat, poliziotto freddato dagli assassini mentre era di pattuglia fuori dall’edificio.
Franck Brinsolaro, membro del servizio di protezione speciale, assegnato alla sede di Charlie Hebdo.

606x340_294720

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche