Chi ha inventato le cuffie paraorecchie? COMMENTA  

Chi ha inventato le cuffie paraorecchie? COMMENTA  

Le cuffie paraorecchie sono state inventate nell’inverno del 1873 da un ragazzo di15 anni, Chester Greenwood. Secondo Phil Ament, autore di “The Great Idea Finder”, Greenwood veniva da una povera famiglia contadina di Farmington, Maine.

Per aiutare la sua famiglia ad arrivare a fine mese aveva affinato le sue capacità imprenditoriali presto, vendendo uova fresche di campagna casa per casa.

Greenwood a volte arrotondava le entrate vendendo ai vicini caramelle auto prodotte, mostrando talento precoce e inventiva.

 

Le cuffie erano un necessità per Greenwood

Secondo il “Wall Street Journal”, Greenwood aveva le orecchie particolarmente sensibili al freddo.

La maggior parte dei bambini di quel tempo teneva una sciarpa di lana avvolta intorno alla testa per tenere le orecchie calde, ma Greenwood era anche allergico alla lana.

L'articolo prosegue subito dopo

La pelle a contatto con la lana iniziava subito a prudere e così doveva sopportare il freddo alle orecchie.

L’ispirazione per le cuffie

Mentre pattinava sul ghiaccio in un giorno d’inverno del 1873, dice Ament, la giornata particolarmente fredda fece sì che Greenwood cominciasse a pensare ad un modo per riscaldare le orecchie all’aperto. Trovò un filo di ferro malleabile e piegatolo a forma di fascia per i capelli, torse entrambe le estremità in un cerchio. Dopo di che chiese alla nonna di cucire una tasca di pelliccia di castoro e di velluto nero su ogni cerchio. Altri bambini in Farmington presto cominciarono a chiedere ai loro genitori di cucire una cosa simile.

Migliorie sul modello originale

Anche se queste cuffie rudimentali erano molto popolari a Farmington, Ament dice che Greenwood pensava che questo modello di paraorecchie “ballasse troppo”. Per creare un modello più robusto e con un design più accattivante, Greenwood sostituì il filo di ferro con molla in acciaio piatto. Attaccò delle piccole cerniere a ciascuna estremità della fascia e delle cuffie imbottite alle cerniere. Questo metodo teneva le cuffiette saldamente contro le orecchie; inoltre, scoprì che la molla in acciaio si avvolgeva da sola in un cerchio tascabile quando non era indossato.
Vendite e brevetti

Secondo Ament, subito dopo averle migliorate, Greenwood cominciò a vendere molte “Cuffie paraorecchie Greenwood”. All’età di 18 anni, nel 13 marzo 1877, ricevette il numero di brevetto 188292 presso l’ufficio brevetti degli Stati Uniti. Poco dopo, Greenwood aprì una fabbrica in West Farmington che chiamò “The Shop”. Siccome gli affari prosperarono, Greenwood ampliò la sua fabbrica spostandosi a Front Street, nel centro di Farmington.

L’eredità di Greenwood

Ament dice che nel 1883, all’età di 24 anni, Greenwood produceva e vendeva 30.000 “Cuffie paraorecchie” l’anno. Greenwood morì nel 1937 all’età di 79 anni; all’epoca vendeva 400.000 cuffie all’anno e aveva depositato più di 130 brevetti. Greenwood non si limitò a inventare queste cuffie, le sue invenzioni vanno dal miglioramento della candela al rastrello in acciaio temprato. Ancora oggi rimane una celebrità di Farmington, ed è stato nominato uno dei 15 importanti inventori americani dalla Smithsonian.

Leggi anche

parabola
Guide

Spostare la parabola Sky: come fare

Alcuni consigli utili per orientare la parabola di Sky in maniera corretta. Che possediate una parabola Sky tradizionale, oppure una parabola rettangolare e piatta (magari di quelle decorabili), il problema per voi, non appena acquistata, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*