Chiarimenti del Ministro del Lavoro sulle novità riguardanti il Libro Unico del Lavoro COMMENTA  

Chiarimenti del Ministro del Lavoro sulle novità riguardanti il Libro Unico del Lavoro COMMENTA  

Elsa Fornero
Elsa Fornero

Il Ministro del Lavoro ha chiarito, con circolare, alcune delle novità relative al D.L. n. 5/2012, cioè il cosiddetto Decreto semplificazioni. Tra queste novità vi è anche quella che riguarda il Libro Unico del Lavoro poichè sono state modificate le sanzioni in caso di omessa registrazione e infedele registrazione.

Per l’omessa registrazione a Libro Unico del Lavoro, si applicherà una sola sanzione per ogni mese di riferimento ed in base al numero dei lavoratori interessati, quindi indipendentemente dal numero di omissioni contenute nel LUL.


Ai fini, invece, della punibilità delle infedeli registrazioni, occorrerà verificare che i dati riportati sul LUL siano quantitativamente o qualitativamente non corrispondenti alla reale ed effettiva prestazione resa oppure alla retribuzione versata.


Sulla base della circolare ministeriale la sanzione prevista dall’art. 39, comma 7, D.L. 112/2008, sarà applicabile nelle ipotesi dei c.d. fuori busta o di una indicazione delle ore di lavoro quantitativamente diversa da quelle effettivamente prestate.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*