Chiedere soldi come regalo di nozze nelle partecipazioni

Matrimonio

Chiedere soldi come regalo di nozze nelle partecipazioni

chiedere soldi
TABLEAU MATRIMONIO.

Ormai è una tradizione sempre più diffusa chiedere soldi come regalo di nozze nelle partecipazioni. Andiamo a scoprirne i dettagli

Nella cultura occidentale, chiedere un particolare regalo nella partecipazione di nozze, sia che si tratti di un regalo tradizionale o di soldi, è considerata una violazione dell’etichetta e, pertanto, di cattivo gusto. Tuttavia, per sempre più coppie che vivono insieme prima del matrimonio, fare la lista nozze in un negozio di articoli per la casa sta diventando una pratica sempre meno diffusa. Perciò, diventa importante dire prima del matrimonio che i soldi sarebbero un regalo più utile. Anche se potete dirlo a voce, il messaggio probabilmente non arriverebbe a tutti. C’è un modo delicato per fare questa richiesta nelle partecipazioni di nozze. Ecco quindi come chiedere soldi per le nozze

Chiedere soldi come regalo di nozze: le istruzioni

1 Inventate una poesia divertente e stampatela sulle partecipazioni di nozze. Le persone saranno meno inclini a sentirsi offese, se trovano divertente la cosa. Per esempio:” Poiché all’inizio abbiamo vissuto nel peccato/le lenzuola e il bidone della spazzatura abbiamo già comprato/ Un regalo da parte vostra sarebbe grande/ Ma preferiremmo, per sigillare il nostro amore, una piccola donazione in moneta sonante”.

2 Chiedete soldi in maniera diretta ed educata e soprattutto, spiegate il motivo della vostra richiesta.

Per esempio, il sito web Love of Poems suggerisce il seguente messaggio:” Viviamo insieme da qualche anno (12) e abbiamo tutto quello che serve in una casa, tuttavia, se volete farci comunque un regalo, apprezzeremmo tantissimo, dei biglietti per un viaggio!” Potete facilmente sostituire il motivo e adattarlo alle vostre esigenze, con ” aiutateci a pagare il mutuo” o “aiutateci a ripagare i prestiti da studenti”.

3 Chiedetelo in modo implicito. Stampate sulle partecipazioni: ” I regali tradizionali non sono necessari. Ci sarà un albero dei desideri o delle monete al ricevimento”. La presenza reale di un albero delle monete al ricevimento, dovrebbe suggerire agli invitati di fare qualche donazione.

Chiedere soldi come regalo di nozze: i commenti

La nuova (?) tendenza degli sposi prossimi a inserire il proprio IBAN nella partecipazione, chiedendo direttamente un bonifico, anziché una quota viaggio o un robot da cucina ha lasxciato molti giornali piuttosto perplessi, alcuni anni fa.

Premesso che è probabile si sia sempre usato fare agli sposi dei regali in denaro (le famose, o famigerate, “buste” consegnate durante il ricevimento per intenderci), la cosa sembra un’idea intelligente e (finalmente) diretta.

Le classiche liste nozze, in agenzia viaggi o in un qualsiasi negozio, vanno ovviamente benissimo, ma dire che sono più “eleganti” e più “rispettose del galateo”… mi fa un po’ ridere.

L’impressione che se ne ha è che si invochi il galateo (senza sapere bene cosa sia, peraltro) per giustificare uno spreco enorme in nome del solito “cosa penserà la gente”. Del resto, il matrimonio è un ambito molto delicato, da questo punto di vista, che probabilmente richiederebbe e meriterebbe una serie di post a sé.

“Dove è finito il piacere di ricevere un oggetto, ricordo anche di un legame amicale?” si è chiesto più di un giornale. Questa frase, basta rifletterci un attimo, suona così profondamente sbagliata da così tanti punti di vista, che non so da dove cominciare.

Chiedere soldi come regalo di nozze: il senso

A tutti, anche a chi vi scrive, fa piacere ricevere un regalo: ma deve per forza essere un oggetto? Tralasciando i casi in cui i regali di nozze vengono fatti non per affetto ma perché si deve e basta (!), non so voi, ma io non ho bisogno di oggetti per ricordarmi dei miei amici.

Semplicemente, fanno parte della mia vita: sarebbe come dire che ho bisogno di un paio di scarpe per ricordarmi che ho i piedi. E inoltre, spero sinceramente che, in occasione di un matrimonio, i ricordi che riuscirei a creare per me e per i miei amici sarebbero ben altri.

Detto questo, la classica lista nozze ormai è inutile.

Chi si sposa ha già messo su casa. E anche quando non fosse così, perché questa idea del bonifico deve essere così terribile?

Apparentemente, dobbiamo per forza nasconderci dietro gli oggetti (tanti dei quali andranno a ingrossare le file dell’inutile e del superfluo), e cercare a tutti i costi di imbellettare quello che in realtà è un fatto molto semplice: la convenienza (il famoso galateo!) detta che, se vengo invitato a un matrimonio, io debba spendere una certa cifra per fare un regalo gli sposi; cifra della cui entità, tra l’altro, nel caso della lista nozze i destinatari vengono comunque a conoscenza.

Lo posso fare con sincera gioia oppure storcendo il naso ma, in entrambi casi, tra bonifico e frullatore, cosa cambia?

A conferma di questa apparente esigenza di indorare a tutti i costi la pillola del regalo in denaro, l’articolo suggerisce una serie di alternative: mi è piaciuta particolarmente l’idea della lista nozze “virtuale”… dove virtuale non sta per “digitale” ma per “finta”! Gli invitati pensano di stare regalando un oggetto, ma in realtà gli sposi ricevono il suo valore in denaro (e chi gestisce la lista si prende una percentuale). Complimenti: questa sì che è un’idea elegante!

E la critica a chi sceglie di devolvere in beneficenza i propri doni di nozze, perché “si fa beneficenza con i soldi degli altri”? Dato che gli invitati, sempre per il famoso galateo, sono di fatto tenuti a spendere (semmai è questo che a me sembra poco elegante), mi pare un gesto bello e disinteressato che (evita il proliferare di oggetti inutili e) produce un risultato positivo.

Ma forse sono io che sono poco elegante (!).

Quindi non c’è da stupirsi.

Sotto i dettagli del matrimonio del codice iban della coppia di novelli sposi.

Ormai quel timore dei tempi andati in cui i giovani sposini accettavano di buon cuore, ma non senza un velo di rossore sul viso, la busta della nonna o della prozia con dentro qualche sudato risparmio da metter via per i giorni di pioggia sembra essere stato spazzato da una ventata di strafottenza. Ebbene sì perchè i giovani di oggi, probabilmente mossi dalle difficoltà economiche di questi anni nel trovar lavoro o nell’arduo compito di voler soddisfare ogni qualsivoglia capriccio nonostante la carenza di uno stipendio fisso, prediligono i soldi ai regali della lista nozze di un tempo e non si mordono certo la lingua nel chiedere un obolo a ciascun invitato.

Ma se proprio chiedere soldi per le nozze vi sembra imbarazzante, ecco i migliori regali per il matrimonio richiesti da Amazon

Questa sorpresa è particolare, e potrebbe essere fatta dai genitori dello sposo o della sposa: l’augurio di un matrimonio lungo e felice come il loro

Per quanto riguarda le donne, sul make-up non si sbaglia mai, e questa è un’ottima trousse adatta a tutte le occasioni

Piccola decorazione per il centrotavola delle nozze.

Spesso la perfezione si nasconde nei dettagli

Anelli speciali, per un legame più antico, per simboleggiare una fedeltà e un legame che va addirittura oltre quello del matrimonio. Imperdibili

Il vestito per l’addio al nubilato. Rosso come la passione dell’ultima sera prima del giorno fatidico.

1 Commento su Chiedere soldi come regalo di nozze nelle partecipazioni

  1. Ciao a tutti, ci siamo sposati 6 mesi fa e abbiamo deciso di risparmiare la paranoia ai nostri invitati, ovviando l'ardua questione soldi/regali presentando il mio viaggio di nozze su un sito, in modo tale che ognuno versasse il contributo che voleva. siamo andati in messico, e ho spezzettato il viaggio in tappe: chi entrava nel nostro sito vedeva la lista online divisa in voli / hotel / ristoranti etc e versava quello che voleva, poi il sito che gestiva la pagina, zankyou.com, ci ha trasferito le somme sul conto e abbiamo deciso come usarle
    In questo modo ogni invitato ha partecipato in modo simpatico e interattivo al nostro viaggio e noi ci siamo tolti la scomodità di chiedere esplicitamente soldi attraverso busta o peggio iban
    Un saluto a tutti

    Samy

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Modestino Picariello 729 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+