Chinyery: il dolore della compagna di Emmanuel COMMENTA  

Chinyery: il dolore della compagna di Emmanuel COMMENTA  

Chinyery

Chinyery, la compagna del ragazzo ucciso a Fermo, ha rilasciato una intervista a Repubblica dove parla della loro vita prima e dopo i fatti di due giorni fa

Chinyery, compagna di Emmanuel Chidi Nnamdi, ragazzo nigeriano ucciso da un ultrà a Fermo, ha rilasciato una intervista a Repubblica. Sono momenti tragici per la donna che racconta della loro fuga in Italia e delle speranze che entrambi avevano per il futuro.


Chinyery spiega come ella voglia incontrare l’assassino del suo compagno in carcere. Vuole sapere il motivo di questa sua decisione, così spietata, che ha infranto i sogni di una giovane coppia. L’ultrà, dichiaratosi di destra, aveva insultato la donna con termini razzisti, paragonandola ad una scimmia. Successivamente, dopo una serie di spintoni, è intervenuto Emmanuel che purtroppo ha avuto la peggio.


Chinyery era arrivata in Italia con Emmanuel dalla Nigeria, decisi a scappare da un paese disastrato dagli attacchi di Boko Haram. Una bomba aveva ucciso loro figlio e i genitori di lui, costringendoli alla fuga.

Il loro sogno era quello di sposarsi e grazie a Don Vinicio, parroco della zona, sembrava possibile in un futuro non troppo lontano. Ora Emmanuel tornerà in Nigeria, mentre lei probabilmente continuerà la sua vita in Italia.

L'articolo prosegue subito dopo

L’università di Ancona le ha offerto una borsa di studio per continuare gli studi di Medicina.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*