Chirurgia estetica: cosa fare e non fare in estate

Donna

Chirurgia estetica: cosa fare e non fare in estate

Secondo molti, la stagione estiva è il momento più sfavorevole per gli interventi estetici ma secondo il chirurgo plastico Gianluca Campiglio, segretario Isaps e autore del libro “Mi voglio così” é una falsa credenza. Infatti non sussistono particolari vincoli a sottoporsi a interventi chirurgici ed estetici in una determinata stagione ma nel periodo più caldo è necessario effettuare accorgimenti maggiori per quanto riguarda il post operatorio.Gli interventi di rimodellamento del seno, come mastoplastica additiva, mastopessi e mastoplastica riduttiva, si possono eseguire tutto l’anno mentre in caso di addominoplastica e altri interventi di rimodellamento del corpo (lifting braccia e cosce), le cicatrici non devono essere esposte al sole. Anche dopo interventi al viso come il lifting o la blefaroplastica (rimodellamento delle palpebre) bisogna non esporsi al sole e per la liposuzione l’unica pecca è indossare per 7/10 giorni una guaina contenitiva. Invece come ribadisce il chirurgo in estate vanno assolutamente evitati trattamenti di rivitalizzazione e di rigenerazione della parte più superficiale della pelle, quindi peeling e laser ablativi (esfolianti).

D.B.C.

1 Trackback & Pingback

  1. Chirurgia estetica: cosa fare e non fare in estate | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Anni '40
Donna

I capelli delle donne negli anni ’40

22 settembre 2017 di Notizie

Le ristrettezze economiche degli anni ’40 si rispecchiano per molte donne anche nella scelta di tagli corti e pratici come il caschetto. Chi può però non rinuncia a onde e ricci, anche fai da te.