Chiusura di Megaupload: ecco le 5 alternative:

Gratis online

Chiusura di Megaupload: ecco le 5 alternative:

Megavideo e Megaupload, due portali che permettono di condividere video, sono stati chiusi nella giornata di giovedì in seguito a pesanti rivelazioni del copyright. Il servizio era gratuito e permetteva di vedere diversi video caricati da tutto il mondo senza limiti di tempo, dato che molti potevano guardare film e telefilm ogni qualvolta volevano. La chiusura è nata da un’aspra battaglia contro la pirateria informatica e la violazione dei diritti d’autore.
In seguito alla chiusura, gli occhi sono puntati ora su 5 siti alternativi a Megaupload e Mediavideo.
Eccoli:
Mediafiles che permette di scaricare fino a 200MB. Basta solamente iscriversi all’account di MediaFiles per vedere tutto ciò che si vuole;
Dropbox è un servizio che ha delle restrizioni, ma permette di condividere video, foto e musica;
Rapid Share che permette di caricare files spedendoli ad altri;
YouSendlt che permette di condividere video con amici, anche se ha delle restrizioni, in quanto si possono caricare files con una portata da 2 MB.

Gli utenti possono ottenerlo spendendo 10 dollari al mese;
con Minus si possono condividere link e non ci sono limiti, in quanto ci si può collegare anche grazie al cellulare.
Anche il fondatore di Megaupload, Kin Schmitz, un hacker tedesco che vive in Nuova Zelanda è stato arrestato, insieme ad altri dipendenti del portale.
Secondo l’FBI, il sito avrebbe causato circa 500 milioni di danni ai legittimi detentori del copyright e garantito più di 150 milioni di guadagni al sito.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...