Christian, veggente: beve champagne e vede la Vergine Maria - Notizie.it
Christian, veggente: beve champagne e vede la Vergine Maria
News

Christian, veggente: beve champagne e vede la Vergine Maria

Veggente
Christian, veggente: beve champagne

Christian si definisce «un’anima pia» e la sua attività principale è quella di veggente. Lui “vede” la Vergine Maria e il suo mistero si estende da Roma a Loreto fino ad Ascoli.

A Quinzano di Force, in provincia di Ascoli Piceno, si compie un miracolo. Christian Del Vecchio, veggente, riesce a vedere la Vergine Maria che gli appare in un alone candido, vestita di bianco. L’uomo, ha un fisico asciutto e tanti interessi: oltre alla inclinazione mistica, ama la buona cucina, ma anche la politica internazionale.

Ha raggiunto i fasti della ribalta nel 2013. Era il 22 gennaio e lui fu coinvolto nella prima apparizione. Vide, dicono, la “Beatissima Verginevestita di bianco. Poi, nel tempo, ha avuto una serie di visioni che la Chiesa non commenta.

Christian si definisce “un’anima pia” e la sua attività principale è quella di veggente. Lui “vede” la Vergine Maria e il suo mistero si estende da Roma a Loreto fino ad Ascoli, Milano e laddove è rischiesta la sua presenza.

Veggente

I riti di Christian

Kefiah al collo e anello al dito officia i suoi riti in una chiesa nella frazione di Quinzano di Force.

Niente di male solo che il “santone” dai tratti mediorientali non ha fatto i conti con la popolarità che arriva da dalla Rete e con lo sdegno di diverse persone che ne fanno un quadro preoccupante.

Racconti, episodi precisi, magari anche leggende. Tutto riassunto anche in alcune lettere inviate alle gerarchie ecclesiastiche. C’è chi racconta di un suo “assistente spirituale” per il quale i gioielli delle donne sono “simboli del peccato”. Così li raccoglie e poi, a suo dire, li distrugge.

Le visioni, però, non sono a titolo gratuito e hanno determinate condizioni per manifestarsi. Ci sono E ancora: i “battufoli curativi” e quel codice Iban per le offerte con il quale fare versamenti. Ma sono anche alcune affermazioni fatte durante gli incontri conviviali ad aver messo in allarme diverse persone e generato interesse attorno a tutta questa misteriosa vicenda appesa tra sospetti e miracoli.

C’è chi invoca una indagine del vescovo per verificare quanto ci sia di sacro e quanto di profano in questa attività.

Non si sa molto ancora della sua attività di proselitismo religioso ma i riti si svolgono tutti a Quinzano di Force.

Negli ultimi giorni le gesta del misterioso veggente sono venute alla ribalta per le sue presunte apparizioni della Beatissima Vergine, che di norma gli si manifesta vestita di bianco, su un enorme giglio circondato da un rovo di spine.

La stessa che lo avrebbe portato alla ribalta, dopo la prima apparizione del 22 gennaio 2013. Senza contare poi che esisterebbe una sorta di assistente spirituale che raccoglierebbe i gioielli delle donne e li distruggerebbe perché “simboli del peccato”. Ma lo sdegno di diverse persone bollano il veggente. Tutto riassunto anche in alcune lettere inviate al Vaticano.

Cosa dice la Chiesa in merito

“L’associazione di Christian Del Vecchio non ha riconoscimento giuridico dalla diocesi di Ascoli Piceno – puntualizza la Curia ascolana – Il vescovo già aggiornato della situazione ne stava da tempo monitorando le attività (avendo ricevuto diverse segnalazioni sia positive che negative) con grande attenzione e prudenza, come deve agire un vescovo.

Siccome la prassi della Chiesa non è quella di processi mediatici, il vescovo e i suoi collaboratori proseguiranno ascoltando chiunque abbia qualcosa da dire per la ricerca della verità nella carità e nel rispetto di ogni persona.”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche