Ci hanno condannato il Silvio: e adesso? COMMENTA  

Ci hanno condannato il Silvio: e adesso? COMMENTA  

 

 

È ormai assodato: in Italia non ci sono soldi (non tra i comuni mortali), non c’è lavoro ( se si escludono i raccomandati….); l’italiano medio impegna le sue energie mentali ormai nel solo tentativo di cavarsela tra Imu rimandata, Tares rimandata ( di cui ho già pagato l’acconto!), Iva rimandata.


Le uniche cose che non mancano in questo bel paese oggi sono il caldo torrido ed un governo inverosimile quasi più del caldo.

Ed ora un altro dispiacere: ci hanno condannato il Silvio!!

Da 2 giorni non si parla d’altro!

Se ne sono sentite di tutti i colori: si è parlato di violazione della democrazia, di caduta del governo, di necessaria grazia volta ad escludere una guerra civile!!

Adesso all’ansia per la rata del mutuo che molti non potranno saldare si aggiunge la preoccupazione per le sorti di Silvio.


Ma ora che la Cassazione gli ha confermato per la prima volta una sentenza definitiva di condanna e gli ha inflitto 4 anni per frode fiscale che succederà al signor Berlusconi?

Abbiamo capito che non andrà in carcere: e ci mancherebbe con tutto quello che ha fatto per l’Italia!

Lo affideranno ai servizi sociali; chissà magari darà il suo contributo tagliando l’erba nei comuni, pulendo le strade o magari lo metteranno a far compagnia a qualche anziano…mah?!?

Non ce lo vedo!!Lo immagino più agli arresti domiciliari: del resto lui ad organizzare feste è bravino, non dovrebbe annoiarsi!

Quello che è certo è che sarà incandidabile almeno per 6 anni, sarà fuori dal Senato e sarà senza passaporto!!

Nessuna tragedia, nessuna pena capitale, niente di irreparabile.


Ha frodato il fisco dopo aver predicato per anni che dobbiamo pagare le tasse:certo non potevano dargli un premio!!

Qualcuno mi dirà: la magistratura ha sbagliato, non è stata equa, si è pronunciata in modo scorretto.

L'articolo prosegue subito dopo


È possibile dico io, esattamente come potrebbe accadere ed è spesso accaduto ad un normale cittadino italiano!

La differenza è una sola: per un normale cittadino non si chiede la grazia al Presidente della Repubblica minacciando una guerra civile!

E adesso? Possiamo tranquillizarci; per noi non cambierà nulla!!

Leggi anche

7 Commenti su Ci hanno condannato il Silvio: e adesso?

  1. non è questione di essere di destra o di sinistra..è questione di etica politica: se ti condannano devi rispettare la sentenza e ritirarti con stile!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*