Ciao Darwin 7: insulti a Madre Natura, che replica via social

Gossip e TV

Ciao Darwin 7: insulti a Madre Natura, che replica via social

Venerdì sera, su Canale 5, è andata in onda una puntata della trasmissione Ciao Darwin, giunta all settima edizione. La nuova Madre Natura è una modella capoverdiana, Romina Mosso Morais Gomes, venuta in Italia quando era ancora bambina. Inizialmente i giudizi sulla ragazza si erano divisi tra chi era rimasto incantato dai suoi tratti particolari e chi invece si aspettava di trovare una bellezza più classica. Con il passare dei giorni però i commenti negativi sono aumentati passando da opinioni a veri e propri attacchi razzisti, esternati proprio sui profili social di Romina. Dopo un’ iniziale indifferenza, la Gomes ha deciso di rispondere esasperata dagli insulti che continuavano ad arrivarle, così ha pubblicato un post in cui raccoglieva alcuni degli insulti più aspri. Moltissimi quelli che l’hanno criticata semplicemente per essere straniera, rivendicando una Madre Natura italiana; Altri l’hanno criticata per i suoi tratti tipicamente africani, insultandola per i suoi capelli, per le sue forme e per il colore della sua pelle.

Per non farci mancare niente abbiamo anche visto come alcuni connazionali abbiano perfino paragonato Romina ad una scimmia, per altro, storpia.

La modella ha risposto a queste terribili forme di ignoranza scrivendo che era fiera di essere nera e confessando la sua delusione per essersi sentita accolta in questa maniera dal popolo italiano. Non contente, alcune persone hanno proseguito le polemiche esortandola a tornarsene nel suo paese se l’Italia non le stava bene, e che di certo il nostro popolo non poteva farsi insegnare proprio nulla da gente della sua specie. Questo è un episodio che lascia davvero senza parole, solo con tanto imbarazzo. Romina nel frattempo ha superato i primi momenti di sconforto e adesso si mostra nei suoi social serena e felice mentre svolge il suo con allegria e serietà il suo lavoro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche