Cibi che rinforzano sistema immunitario in autunno

Guide

Cibi che rinforzano sistema immunitario in autunno

Per rinforzare il sistema immunitario e affrontare il cambio di stagione bisogna scegliere gli alimenti giusti, per evitare gli acciacchi autunnali. L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale perché, fornendo energia e nutrimento, contribuisce a contrastare l’infiammazione che provoca molti problemi di salute.

E’ consigliabile puntare su prodotti che crescono spontanei come melagrane, cachi, frutti di bosco e funghi e sui benefici dei colori autunnali: dal giallo-arancio dei vegetali più ricchi di betacarotene (vitamina A), al rosso o al viola-blu di cibi che invece contengono una maggiore concentrazione di antiossidanti come licopene, antocianine e flavonoidi. Via libera, poi, a corrette associazioni alimentari, preferendo una dieta sana e ben bilanciata. Ecco quali alimenti portare a tavola:

Le carote: sono ricche di fibre e carboidrati, ma soprattutto di carotene e vitamina A. Tra i benefici di questa verdura c’è la stimolazione di succhi gastrici, che aiutano la digestione e tonificano il fegato, l’azione diuretica e la regolarizzazione delle funzioni intestinali.

I porri: hanno proprietà mineralizzanti e diuretiche, il bulbo è ricco soprattutto di fosforo, calcio, ferro, zolfo e magnesio.

Le foglie verdi, invece, contengono vitamina A, una buona percentuale di vitamina C e discrete quantità di vitamine del gruppo B. Inoltre il porro abbassa il colesterolo, rinforza il sistema immunitario ed è indicato in caso di obesità e stipsi.

La zucca: è molto digeribile e ha un buon contenuto di sali minerali e fibre come potassio e selenio, ma anche vitamine antiossidanti (A, C ed E), e soprattutto di betacarotene, la sostanza che le conferisce un colore giallo-arancione. Grazie alle sue proprietà rinfrescanti, lassative e diuretiche, è un alimento ideale anche per le diete dimagrante, perché sazia con poche calorie.

Le barbabietole: sono radici il cui colore rosso intenso è dovuto alla presenza di betanina, un vero e proprio colorante naturale (E162) usato dall’industria alimentare, che spesso tinge di rosso anche urine e feci. La barbabietola è ricca di sali minerali (magnesio, potassio, ferro), ed ha un elevato contenuto di vitamine A, C e del gruppo B.

Le arance rosse: sono ricche di vitamina C, che protegge le cellule dall’ossidazione e favorisce l’assorbimento di ferro.

Il succo contiene circa 450 differenti composti, tra cui il potassio, il magnesio e il selenio.

I cachi: sono ricchi di beta-carotene e contengono una buona percentuale di potassio e vitamine A e C, due nutrienti indispensabili in questo periodo per proteggere l’organismo dai disturbi del cambio di stagione. I cachi hanno anche proprietà lassative e diuretiche, vanno evitati però in caso di diabete.

Mirtilli, ribes e lamponi: sono ricchi di antiossidanti e vitamina C.

La melagrana: è una grande bacca ricca di antiossidanti (flavonoidi, tannini e alcaloidi) e di vitamine (A, B e C) e dalle proprietà astringenti, diuretiche, antinfiammatorie e disinfettanti. La sua polpa granulosa ha un alto contenuto di fibre alimentari che giovano all’intestino, mentre il suo succo contiene acido ellagico, un antiossidante che ha un’azione protettiva su vene e circolazione sanguigna. Per ottenere il succo è sufficiente dividerla a metà e spremerla.

Il kiwi: è ottimo per prevenire influenza e raffreddori.

Un solo frutto copre l’intero fabbisogno giornaliero di acido ascorbico e garantisce sostanze salutari come luteina, potassio e acido folico, quest’ultimo necessario per la sintesi delle proteine.

La Corretta Alimentazione in Autunno per i Bambini e i Ragazzi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*