Cibi connessi con l’allergia al lattice

Guide

Cibi connessi con l’allergia al lattice

L’allergia al lattice si manifesta a causa di una risposta degli anticorpi alle proteine del lattice che si trovano all’interno della linfa degli alberi da gomma causando sintomi allergici associati con irritazioni cutanee, problemi digestivi, rinite, asma e anafilassi.

Importanza

Gli alimenti collegati all’allergia al lattice possono causare sintomi come pelle gonfia e pruriginosa, eruzioni cutanee, infiammazioni della bocca, delle cavità nasali e delle vie respiratorie, disturbi gastrointestinali e shock anafilattico entro i cinque minuti dall’esposizione all’allergene.

Funzione

Gli individui con allergie al lattice preesistenti soffrono di allergie alimentari che imitano i sintomi dell’allergia al lattice a causa della cross-reattività del polline. L’inalazione, l’ingestione o il contatto diretto con i cibi connessi al lattice provoca reazioni.

Tipi

I cibi più comunemente connessi con le allergie al lattice sono frutti come mele e fragole, radici e verdure come carote e pomodori, grano e riso, castagne e nocciole.

Avvertenza

Gli individui con allergie al lattice traggono benefici dall’evitare alimenti preparati da chef o aiutanti che indossano guanti di gomma, perché le particelle del lattice possono infiltrarsi nel cibo, provocando reazioni.

Prevenzione/Soluzione

Evitare i prodotti del lattice e gli alimenti cross-reattivi aiuta a ridurre la comparsa di reazioni, mentre gli antistaminici topici e orali, gli inalatori e le iniezioni possono alleviare i sintomi.

Le iniezioni di epinefrina vengono utilizzate per trattare le emergenze di anafilassi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*