Cibi migliori dopo l’intossicazione alimentare COMMENTA  

Cibi migliori dopo l’intossicazione alimentare COMMENTA  

L’intossicazione alimentare è una malattia causata da cibi contaminati da batteri. L’intossicazione alimentare può causare vomito, diarrea e mal di stomaco. Può richiedere da uno a cinque giorni per una persona a riprendersi completamente da intossicazione alimentare. Una persona deve continuare a mangiare e bere, ma particolari cibi sono più facili sullo stomaco rispetto ad altri.

Leggi anche: Eventi San Patrizio 2016 a Napoli

Banane
Le banane sono molto morbide e facili da digerire. La diarrea costante esaurisce il corpo di sostanze nutritive necessarie, tra cui potassio. Le banane sono ricche di potassio.

Leggi anche: Eventi San Patrizio 2016 a Milano


Riso
Il riso è molto delicato sullo stomaco. Non irrita l’apparato digerente. Il riso è consigliato per coloro che hanno la diarrea.

Alimenti da evitare
Evitare la frutta tranne le banane. Non bere alcol o caffeina. Evitare cibi grassi e cibi molto conditi. Non mangiare nulla di piccante. I prodotti lattiero-caseari dovrebbero essere evitati.


Liquidi
Assicurati di rimanere idratato durante questo periodo. Se l’acqua potabile ti fa vomitare, succhia cubetti di ghiaccio. Altre bevande accettabili sono bevande sportive con elettroliti, succo di mela e tè.

Leggi anche

gialli
Salute

Occhi gialli: perchè vengono

Arrossamenti e irritazioni agli occhi sono disturbi frequenti ma banali. Se invece gli occhi diventano man mano gialli, cosa significa? Quali sono le cause? La parte bianca dell'occhio, la sclera, quando è in salute non subisce variazioni di colore. Può capitare che per una qualche lieve irritazione si arrossi, ma nulla di grave. Quando invece la sclera assume pian piano un colorito giallo, non bisogna sottovalutare il problema. Gli occhi gialli possono essere il sintomo di un malfunzionamento del fegato, motivo per cui è meglio farsi controllare da un medico. Se, oltre alla sclera, anche la pelle comincia ad assumere Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*