Ciclamino cura: come fare in maniera semplice

Piante e Giardino

Ciclamino cura: come fare in maniera semplice

Una delle piante ornamentali da fiori che meglio si adatta al clima invernale è il ciclamino: ecco qualche consiglio su come curarlo.

Il ciclamino è una pianta da fiori tipicamente autunnale la cui fioritura dura per tutto l’inverno: capita infatti di vederlo fiorito sul balcone proprio mentre le temperature sono più rigide. Tra le piante ornamentali il ciclamino è quello che meglio si adatta sia fuori che dentro casa: in quest’ultimo caso bisogna fare attenzione a che l’ambiente non sia troppo caldo e che la pianta sia posizionata in una zona ben illuminata. La temperatura ideale da tenere in casa è sui diciotto gradi.

Se decidete di tenere i ciclamini in casa, ricordatevi di allontanarli dalle fonti di calore (stufe e termosifoni), e di vaporizzarli ogni tanto affinchè si mantengano sempre umidi. State però attenti ai ristagni di acqua che potrebbero far marcire le radici. Utilizzate il sottovaso ed eliminate di volta in volta quella in eccesso.

Un segnale per capire che la pianta ha bisogno di acqua è quando le foglie tendono verso il basso: se vi accorgete di questo aggiungete un po’ di acqua e si riprenderà presto.

Se invece decidete di tenere il ciclamino all’aperto, ricordatevi che se fa troppo freddo è meglio metterlo al riparo in casa (anche se in genere questa pianta resiste bene alle basse temperature). In estate questa pianta va riposta in un luogo ombreggiato e innaffiata non tanto spesso. Man mano che i fiori e le foglie si seccano, eliminateli in modo da fare spazio a quelli nuovi. Se proprio è necessario rinvasare il ciclamino, meglio farlo in primavera, ma solo se le radici spuntano oltre il foro di drenaggio.

Il ciclamino è una pianta abbastanza forte, ma come tutte le piante è esposta al rischio di parassiti e malattie: in particolare dovete fare attenzione al ragnetto rosso e alla muffa grigia. E’ consigliabile eliminare le parti danneggiate e curare la pianta con una anticrittogamico.

Se vi accorgete della presenza del ragnetto rosso cercate di eliminare l’ospite indesiderato utilizzando un batuffolo di ovatta o cotone rimuovendolo dalla pianta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...