Cie, la protesta si allarga COMMENTA  

Cie, la protesta si allarga COMMENTA  

cie

Si allarga la protesta degli immigrati che si sono cuciti le bocche al Cie di Ponte Galeria a Roma, per protestare contro i tempi di permanenza e le condizioni della struttura.

Una cinquantina, ormai, gli ospiti in sciopero della fame. Sostegno alla protesta anche dal direttore del Cie. Da Lampedusa, l’indignazione del deputato del Pd Chaouki, barricato da domenica nel centro di accoglienza: “la situazione è di disperazione e frustazione”, denuncia il deputato.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*