Cina contro Corea del Nord, stop alle importazioni di carbone

Esteri

Cina contro Corea del Nord, stop alle importazioni di carbone

cina xi jinping

Contro la Corea del Nord ha preso posizione anche la Cina. Stop alle importazioni di carbone fino a fine anno, colpo all’export di Pyongyang.

Anche la Cina contro la Corea del Nord. Il ministero del Commercio di Pechino ha annunciato che la Cina sospenderà fino alla fine dell’anno tutte le importazioni di carbone provenienti dalla Corea del Nord.

Una misura punitiva che, se davvero sarà messa in pratica, significherà per Pyongyang la chiusura di una fondamentale voce dell’export nazionale, in aggiunta al regime sanzionatorio in atto da parte delle Nazioni Unite.

E proprio alle sanzioni ONU ha fatto riferimento Pechino nell’annunciare lo stop alle importazioni di carbone. Secondo la Cina, la scelta mira a rafforzare l’efficacia della risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite in chiave anti Corea del Nord.

Pechino ‘infastidita’ dalla corsa agli armamenti nucleari e dal caso Kim Jong nam

A scatenare la reazione della Cina sarebbe stato, a quanto pare, l’ultimo test nucleare condotto dal Paese guidato dal dittatore Kim Jong un, nonché le ombre legate all’uccisione in Malesia di Kim Jong nam, il fratellastro del leader che Pechino aveva accolto per diversi anni.

Il sospetto che a ordinare l’omicidio sia stato proprio il governo della Corea del Nord c’è e, evidentemente, è condiviso dalle autorità cinesi, che hanno preferito cautelarsi con una mossa che mira a indebolire l’economia di Pyongyang e, quindi, il regime stesso.

Secondo diversi cronisti, il presidente cinese Xi Jinping starebbe assumendo posizioni sempre più ostili nei confronti di Kim Jong un anche e soprattutto in conseguenza delle pressioni che la comunità internazionale sta da tempo esercitando su Pechino affinché contrasti attivamente la corsa agli armamenti atomici da parte della Corea del Nord.

Corea del Nord minaccia per la pace mondiale

Il regime di Pyongyang è considerato tuttora la minaccia più grande e reale all’ordine mondiale e ora, per la prima volta, la Cina sembrerebbe intenzionata a contrastarlo. Secondo quanto ha riportato l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap News Agency, già in settimana Pechino avrebbe rifiutato i primi carichi di carbone provenienti dalla Corea del Nord.

Valore complessivo un milione di euro. La domanda, a questo punto, è se il blocco durerà davvero fino alla fine dell’anno oppure no.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...