Cina, costretta ad abortire: la foto denuncia della madre con il neonato morto COMMENTA  

Cina, costretta ad abortire: la foto denuncia della madre con il neonato morto COMMENTA  

20120614-093423.jpg

La foto è scioccante, forte, ma è probabilmente quanto di più efficace per denunciare la crudele politica del controllo delle nascite attuate della Cina, un paese con il quale i maggiori paesi occidentali intrattengono relazioni economiche e politiche.

In Cina non è consentito avere più di un figlio. La donna in foto è Feng Jianmei, accanto ha il corpo del figlio morto, ucciso con un’iniezione letale.

La madre, che vive nella provincia dello Shaanxi, non poteva permettersi di pagare 40.000 yuan, circa 4.800 euro, cifra necessaria ad aggirare la legge sul controllo delle nascite.

Leggi anche

3 Commenti su Cina, costretta ad abortire: la foto denuncia della madre con il neonato morto

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*