Cina, inondazione nel nord-est: 18 morti e 18 dispersi

Esteri

Cina, inondazione nel nord-est: 18 morti e 18 dispersi

Cina

La parte nord-est della Cina è stata colpita da forti piogge torrenziali: si possono contare 18 morti e altrettanti dispersi

La Cina è stata colpita nella parte nord-est da forti piogge torrenziali, che ha provocato diversi danni alla città di Jilin. Ma non solo. Le inondazioni ha portato anche alle morte di un numero abbastanza elevato di persone.

Cina colpita da forti inondazioni: diverse vittime

Le forti piogge torrenziali che hanno colpito la città di Jilin, nella parte nord-est della Cina ha provocato diversi danni al Paese. Si possono contare infatti ben 18 vittime a causa di queste inondazioni e almeno altrettanti dispersi.

Ma non è finita qui. Secondo quanto riferito dalle autorità locali, infatti, queste piogge che hanno colpito la regione, ha portato pure all‘evacuazione di circa 110 mila persone.

Cina alle prese con le inondazioni: i precedenti fatti

Quello che sta avvenendo in queste ultime ore nella città di Jilin è solamente l’ultimo caso di problemi provocati dalle inondazioni in Cina, alle prese da ormai qualche mese con questo disagio delle piogge torrenziali.

Lo scorso 22 giugno, infatti, sono morte ben 27 persone (ed altre otto risultano scomparse) a causa delle piogge torrenziali che hanno colpito la provincia dello Hunan, nel centro del Paese.

In quel caso, le conseguenti inondazioni hanno provocato l’evacuazione di circa 1,2 milioni di persone.

Ingenti danni furono causate a diverse abitazioni. Furono circa 38mila le case che furono completamente distrutte o comunque danneggiate. Ma non solo. Gravi danni ci furono anche per circa 880 mila ettari di colture cerealicole.

Il livello dell’acqua del lago Dongting superò il limite consentito e provocò il sistema di allerta. Immediato comunque è stato l’intervento da parte dei soccorsi: circa 15mila persone, infatti, sono state inviate in prima linea per cercare di combattere questo problema delle inondazioni. Per effettuare i soccorsi sono stati anche sborsati più di 160 mila yuan (circa 23,5 milioni di dollari).

Nelle ultime settimane, invece, è stata colpita dalle inondazioni la parte nord-est e sud-est della Cina. In totale sono state segnalate quaranta persone morte. Tra le vittime, dodici di esse sono stati ritrovati nella provincia di Liaoning.

A queste ne vanno aggiunte altre venticinque a Heilongjiang e altre sei nella provincia del Guangdong.

La Cina è solita subire problemi durante la stagione delle piogge estive, ma quella che si sta vivendo in questi tempi è probabilmente la tragedia peggiore degli ultimi anni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche