Cina, proteste popolari contro il carbone - Notizie.it

Cina, proteste popolari contro il carbone

Nucleare

Cina, proteste popolari contro il carbone

haimenPrende sempre più piede, in Cina, la protesta contro la politica energetica del governo di Pechino, accusato di riservare un ruolo ancora troppo grande al carbone ed alle fonti fossili.

L’ultimo, in ordine di tempo, esempio viene dalla città costiera di Haimen, nella regione di Shenzhen, una tra le più dinamiche economicamente del paese. Fonti giornalistiche riportano che almeno trentamila cittadini sono scesi in strada per protestare contro la decisione del governo di procedere con la costruzione di una centrale per la produzione di energia alimentata a carbone. I dimostranti sono arrivati fino a bloccare una delle principali arterie stradali della zone e a invadere gli uffici pubblici del governo locale.

La Cina è ormai diventato il maggior produttore mondiale di gas serra: le sue emissioni di CO2 totali hanno ampiamente superato quelle degli USA, de decenni considerati i ‘grandi inquinatori’ del pianeta. Anche dal punto di vista delle emissioni pro-capite la situazione sta velocemente degenerando, e molti osservatori internazionali sono praticamente terrorizzati dalle conseguenze a livello planetario se la Cina raggiungesse lo stesso livello di emissioni per persona degli USA o dell’Europa.

L’unica alternativa è uno sviluppo rapido dell’energia nucleare, l’unica attualmente disponibile in grado di offrire la quantità di energia necessaria per alimentare l’economia cinese.

Fotovoltaico, solare ed eolico sono ancora molto lontani dal raggiungere un livello di quantità sufficiente.  

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche