Cina: zia toglie occhi alla nipotina

Esteri

Cina: zia toglie occhi alla nipotina

La follia umana degli adulti ha quasi sempre dell’incredibile, come è avvenuto in Cina, in un piccolo villaggio, dove una bimba di sei anni è stata ritrovata lo scorso 24 agosto, in un campo abbandonato, priva degli occhi e sanguinante. Rabbia o vendetta: sarebbero questi i moventi che la polizia cinese avrebbe usato per spiegare il comportamento di una donna verso la nipote. La donna avrebbe infatti cavato gli occhi alla piccola per poi uccidersi per la disperazione o per il rimorso di quel gesto. La Polizia, dopo che la bimba è stato portata all’ospedale, ha aperto le indagini. All’inizio sembrava si trattasse di un caso di vendita illegale di organi, una pratica abbastanza frequente in Cina, tuttavia alcuni recenti sopralluoghi hanno riportato alla luce i resti delle cornee asportate, pertanto si è iniziato a sospettare di una vendetta o un gesto di follia. Adesso, stando alla ricostruzione degli agenti, pare che il colpevole del gesto sia proprio la zia della piccola che dopo averla attirata in un luogo deserto, le avrebbe cavato le cornee dagli occhi usando un attrezzo non specificato.

Poi, forse per paura di essere scoperta, si sarebbe sbarazzata degli organi e suicidata, magari oppressa dal senso di colpa.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...