Cinquanta sfumature di grigio, le vediamo davvero?

Salute

Cinquanta sfumature di grigio, le vediamo davvero?

19

Cinquanta sfumature di grigio, la moda, il tormentone del momento, dal libro al film non si sente parlare d’altro. Ma i nostri occhi vedono veramente cinquanta sfumature di grigio? Secondo una ricerca comparsa su Popular Science che studia la reazione dell’occhio alla visione delle tonalità di grigio negli schermi degli e-book, la stima è che se ne possono percepire, tra il bianco e il nero, mediamente una trentina. Il nostro occhio distingue colori e sfumature grazie ai due fotorecettori che trasformano gli stimoli luminosi in impulsi nervosi: i coni, cellule con sensibilità al rosso, sl verde e al blu che sono in grado di farci percepire circa dieci milioni di sfumature cromatiche; i bastoncelli, limitati alla visione della scala dei grigi, ma particolarmente sensibili al movimento e alla visione crepuscolare e notturna e in situazioni di scasa visibilità. La difficoltà maggiore per i nostri occhi è distinguere le sfumature grige nella nebbia, dove tutto sembra uniforme.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

capelli corti
Salute

Come avere capelli più folti con metodi naturali

23 agosto 2017 di Maura Lugano

I capelli sono una componente importante della bellezza e del fascino di donne e di uomini, per questo averne pochi è spesso vissuto come un vero e proprio difetto estetico,a ma in realtà ci sono pochi difetti estetici a cui non è possibile rimediare: la calvizie, l’alopecia e il diradamento dei capelli in donne e uomini sono problemi estetici che hanno una soluzione.