Cinque antipasti vegani pranzo di Pasqua

Cinque antipasti vegani pranzo di Pasqua

Attualità

Cinque antipasti vegani pranzo di Pasqua

Per le prossime festività, vogliamo dare qualche consiglio ai nostri lettori per aprire il pranzo di Pasqua con cinque antipasti vegani.

Come vedremo in seguito daremo la possibilità di far assaporare a tutti i nostri ospiti i sapori, i valori e i colori vegani mangiando degli antipasti gradevoli alla vista, al palato e, soprattutto, senza l’utilizzo di alcun derivato animale.

1 – Pastella con maionese di carote

Per ottenere la maionese di carote lavate, pelate e tagliate le carote (800 gr.) a cubetti e mettetele in una pentola a pressione con due tazze di acqua. Dopo una mezz’ora di cottura, fate uscire il vapore e scolate l’acqua rimasta in pentola. Mettete le carote in una ciotola, aggiungere il succo di due limoni, un pizzico di curcuma, un bicchiere e mezzo di olio extra vergine di oliva e sale. Frullare tutto per ottenere una crema omogenea e lasciare raffreddare.

Passiamo ora alla preparazione della pastella.

Mettete in un terrina molto capiente 250 gr. di farina di ceci e, mescolando, aggiungere man mano 1 litro di acqua fino ad ottenere un impasto piuttosto liquido. Aggiungere due pizzichi di sale, due di pepe e un cucchiaio di olio. Mescolare tutto e coprire con un panno per far riposare l’impasto.

Trascorse un paio di ore, versate la pastella in una pentola e fatela cuocere per circa mezz’ora a fuoco moderato, girando costantemente con un cucchiaio di legno. In seguito versate l’impasto in un grande stampo ben oliato. Una volta raffreddato completamente capovolgete lo stampo e tagliate a fette la tortina. Infarinate e friggete le fette nell’olio bollente fino a quando non diventano ben dorate.
Servite calde con la maionese di carote.

2 – Crostini con crema di pomodorini secchi

Per preparare la crema occorrono 150 g di pomodorini secchi, una decina di capperi, 2 cucchiai di prezzemolo o basilico già tritato, 1 pizzico di peperoncino, 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 1 pizzico sale.

Tritate nel mixer insieme tutti gli ingredienti fino ad ottenere una crema che spalmeremo su fette di pane tostato, gallette o crostini.

3 – Tofu fritto con salsa allo zafferano

Mettete 300 g. di panna di soia in una pentolino a fuoco basso, mescolate con un cucchiaio di legno per un minuto. Una volta che la panna è ben calda, aggiungete lo zafferano in polvere, mescolate per amalgamare bene e lasciate raffreddare.

Intanto tagliate, infarinate e friggete in olio bollente 500 gr. di tofu a fette, fino a quando non diventano ben dorate. Scolate il tofu fritto e poggiatelo su carta assorbente. Servite su un piatto da portata e accompagnatelo con la salsa allo zafferano.

4 – Frittata di cicorino

Soffriggete in poco olio e un pizzico di sale 1 cipolla, 1 carota e 1 mazzetto di cicorino tritati finemente. In una scodella mettere una tazza di farina integrale, ¾ di tazza di acqua e le verdure con il cicorino.

Il risultato sarà una crema molto densa. Versate la crema in una larga padella unta con olio extra vergine di oliva e cuocete da entrambi i lati. Una volta cotta la frittata, tagliatela a striscioline e aggiungeteci sopra dei semi di sesamo triturati.

5 – Bruschetta di mozzarella vegana

Non potevamo far mancare sulla nostra tavola il più classico degli antipasti, la bruschetta con salsa e mozzarella vegana.

Tagliamo a fette una pagnotta di pane. Stendere sulle fette della salsa di pomodoro, aggiungere aglio in polvere, origano e coprire tutto con la mozzarella vegana fresca. Preparare il forno alla massima temperatura e infornate le vostre fette così preparate per qualche minuto. Quando saranno ben tostate e calde spolverateci sopra del gomasio e non resta che sedersi a tavola e… buon pranzo di Pasqua.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*