Cinque cose che non sai del piercing
Cinque cose che non sai del piercing
Donna

Cinque cose che non sai del piercing

Voglia di piercing? Belli esteticamente e di grande moda, questi gioielli non solo abbelliscono le varie parti del corpo ma, nascondono problematiche salutari ben più serie

Piercing Mania? Sempre più spesso, fin da giovanissimi, si decide di indossare un piercing in ogni parte del corpo dalle labbra, all’orecchio, al naso fino alle parti del corpo più inusuali quali i denti, le parti intime, i capezzoli e le unghie. Si tratta di una vera moda o trend che investe ogni generazione: i giovani decidono di farsi un piercing per questioni estetiche, di moda e di apparire con un look più fashion o di farsi accettare da un gruppo. Una sorta di emblema, di segno di riconoscimento che porta il soggetto a decidere di entrare a fare parte della grande comunità dei “piercing-lovers”, ossia degli amanti del piercing. Secondo le stime ufficiali, in Italia, il 20,3% dei giovani tra i 12 e i 18 anni ha un piercing (Indagine Eurispes del 2003 su 3800 ragazzi). Addirittura, molte giovani coppie scelgono di farsi il piercing insieme, come segno di appartenenza e di rispetto reciproco, specialmente se il piercing viene fatto su zone intime e segrete del corpo.

Inoltre, molti soggetti decidono di farsi il piercing perché, secondo voci, chi lo esibisce in pubblico è in grado di attrarre ed esercitare il sex appeal sul sesso opposto. Quindi, si dice e si sostiene che il piercing sia una potente arma di seduzione e di carica erotica.

In effetti, oltre a considerazioni di estetica e di moda, si deve anche osservare che il piercing nasconda rischi di igiene e di salute non indifferenti, specie, se si decide di “forare” parti del corpo come i capezzoli, la lingua o le zone intime. In questi casi, oltre il dolore sorgono problemi di igiene e di buona manutenzione del gioiello. Specie se viene eseguito da piercer improvvisati, che non utilizzano aghi monouso e materiale rigorosamente sterilizzato, i rischi associabili al piercing possono essere veramente gravi. Un piercing eseguito senza norme di igiene e strumenti sterilizzati possono cagionare nel soggetto patologie ed infezioni gravi quali il virus dell’AIDS, dell’epatite, del papillomavirus e perfino il tetano.

Per questo si consiglia sempre, a chi vuole farsi un piercing, di rivolgersi ad un piercer professionista che rispetti le norme igieniche e sanitarie, provvisto di licenza. Per questo un utile consiglio è quello di non risparmiare sui prezzi e non rivolgersi mai a piercer senza locale preposto all’uopo e a chi non utilizza gli aghi sterilizzati. Se proprio vi piace il piercing, un’idea carina è quella di forarsi i lobi delle orecchie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche