Cinque robot per bambini COMMENTA  

Cinque robot per bambini COMMENTA  

robot
Il robot per bambini Robosapien in fase terminale di assemblaggio.

Cinque tra i migliori esemplari di robot per bambini passati rapidamente in rassegna.

Chi è nato negli anni settanta ha conosciuto la generazione dei cosiddetti “robottoni” giapponesi, in originale mecha: Goldrake, il Grande Mazinga, Jeeg Robot d’Acciaio e molti altri, tracimati dagli schermi televisivi delle TV nazionali, private e locali nel corso della prima metà degli anni ottanta e riconfigurati come più o meno voluminosi gadget per maschi under 10. Non si poteva certo dire che si trattasse di robot veri e propri: semmai erano delle action figures oversize, con al massimo qualche luce colorata e alcune parti parzialmente semoventi. Eppure, nella loro rudimentalità, quegli oggetti che oggi manderebbero in brodo di giuggiole i collezionisti sono stati il primo contatto di molti ragazzini con la robotica. Chissà, forse tra loro c’era anche qualcuno degli ingegneri che progetta e realizza i sofisticati robot giocattoli di oggi. Vere e proprie macchine da gioco, la cui complessità, a volte, lambisce l’intelligenza artificiale. Alcuni di questi sono effettivamente meritevoli di essere presi in considerazione per un eventuale regalo di compleanno (o di Natale, se si desidera essere particolarmente previdenti). Ne abbiamo individuati cinque, e ve li proponiamo nelle righe che seguono.


Emiglio. Un classico della robotica anni ottanta riaggiornato con le tecnologie moderne. Il piccolo robot compagno di giochi, alto poco più di mezzo metro, dotato di cingoli e capace di dieci espressioni facciali differenti, oltre che di rispondere con diversi timbri vocali. Può essere comandato da remoto tramite un controller a forma di braccialetto. Consigliato per i più nostalgici!

Robosapien. Piccolo robot umanoide, somiglia a un impacciato guerriero di qualche film di fantascienza di serie Z. In realtà ha una personalità adatta soprattutto ai più piccoli: obbedisce a ben 67 comandi, tra cui il canto e il ballo. Ottimo per passare il tempo divertendosi.

Mio Amico. Il robot con la testa di tablet (letteralmente) che fa ricerche su Internet su imput degli utenti e ha un discreto numero di funzioni perlopiù educative, tra cui imparare a leggere e a contare.

Utile per chi volesse far divertire i propri figli in modo costruttivo!

Zoomer. La versione robotica dei dalmata del film La carica dei 101. Un piccolo cane robot che abbaia, gioca, si accuccia, insegue gatti anche dove non ci sono.

L'articolo prosegue subito dopo

Non si provano le stesse emozioni di avere un cane, ma rimane comunque un ottimo robot da compagnia!

Mip. Qui siamo davvero ai confini dell’intelligenza artificiale. Questo robot cingolato è in grado di riconoscere le espressioni facciali, e quindi modulare il proprio umore di conseguenza. Ma ha anche una personalità indipendente, che esprime emozioni diverse a seconda delle situazioni. Inoltre ha il vizio di cercare il suo padrone quando questo non gioca con lui da parecchio!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*