Circola droga che spinge al cannibalismo ma il DPA invita alla cautela sulle voci COMMENTA  

Circola droga che spinge al cannibalismo ma il DPA invita alla cautela sulle voci COMMENTA  

20120608-100632.jpg

I recenti casi di cannibalismo verificatisi in USA e Canada, almeno 3, sarebbero da imputare a una nuova droga chiamata “Seventh Heaven”. La notizia circola sulla stampa americana che cita fonti della polizia di Miami.

In America si parla addirittura di “attacco zombie” per definire i recenti casi di cronaca. L’ultimo caso in ordine di tempo riguarda Brandon De Leon che, ammanettato e seduto dietro l’auto della polizia, ha rotto il vetro e tentato di mordere un agente.

A gettare acqua sul fuoco ci pensa Giovanni Serpelloni, capo del DPA: “In relazione alla segnalazione sul cannibalismo fatta in queste ore, non ci risultano ancora risultati analitici ufficiali dal governo americano né evidenze scientifiche, che esistano droghe che causino un comportamento aggressivo cosi specifico.

Spesso la fantasia supera la realtà”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*