Circumvesuviana: gli esiti di un drammatico incidente

Napoli

Circumvesuviana: gli esiti di un drammatico incidente

Circumvesuviana

L’incidente è accaduto nei pressi di Gianturco, una delle ultime fermate prima di arrivare a Piazza Garibaldi di Napoli; il treno era composto da poche persone, poichè partito da S. Giorgio a Cremano sarebbe arrivato al Centro Direzionale.
Quella tappa non è stata effettuata poichè il treno è deragliato ed ha seminato circa 60 feriti ed un uomo non è riusicto a salvarsi, poichè capitato nel centro del grande urto, le lamiere gli hanno tagliato le gambe, è stato immediatamente condotto al più vcino ospedale di napoli, il Loreto Mare, ma per il 70enne non c’è stato nulla da fare, poichè ha spirato dopo poco all’interno del presidio ospedaliero.
Altre persone ora sono ricoverate e smistate in altri ospedali, tra cui una donna con un trauma cranico, un giovane che per il grande urto ha avuto una lussazione alla spalla ed altri, invece, dopo poche ore sono stati dimessi.
Per quanto riguarda il macchinista, questo è stato trovato dai medici in uno stato di forte shock, infatti ha asserito di non ricordare nulla; per il momento sono in corso le indagini della magistratura per risalire alle cause scatenanti del deragliamento, ma già si è abbastanza convinti dell’ipotesi che concerne l’alta velocità su cui stava viaggiando il treno.

Foto bystatic.blogo.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche